Ben oltre il risultato il Vado regola l’Alba. Intanto novità sul fronte mercato

0
190

Un Vado che domina, ma che alla fine vince solo di misura contro l’Alba matricola neopromossa dall’Eccellenza (2-1). Molte le occasioni non sfruttate dai Tarabotto boys in una partita sempre in controllo. Un gran gol dell’esterno Codutti ed il solito sigillo di Lo Bosco stendono i piemontesi che inaspettatamente al 90° con Albisetti si sono fatti sotto sperando nel pari. Solo tre i minuti di recupero altrimenti qualche patema in più si poteva anche correre.Queste gare credo che comunque nel corso della stagione il Vado non avrà mai problemi a risolverle in una maniera o nell’altra. Il potenziale della squadra (piano di investimento incluso) è tale da poterlo già collocare d’ufficio nelle prime cinque. Intanto la società vista la sterilità dell’attacco (confermatasi ancora una volta) è corsa ai ripari tesserando un giocatore duttile e di esperienza che si speri rivitalizzi il reparto. E’ stata pertanto presentata una nuova punta, Stefano Padovan, giocatore che arriva al Chittolina dopo tante stagioni trascorse sui campi di Serie B e Serie C. La forma non è ancora al top, come è normale che sia, ma la volontà e  quella di ridurre il gap con il resto della squadra nel più breve tempo possibile.Personalmente avrei atteso la finestra di mercato invernale, sia per dar modo ai compagni di linea di Lo Bosco di entrare nel vivo più compiutamente sia perchè stando al suo ruolino di marcia il pur ottimo Padovan (leva 94), prodotto del vivaio juventino, di gol ne ha sempre fatti con il contagocce (record max 4 in stagione, prima nella Casertana e poi nell’Imolese).Per il derby con l’acerrimo avversario Ligorna non sono previste novità a livello tattico e anche in questo caso vorrei far presente che ad annunciarlo dovrebbe essere il mister ufficiale e non il Ds. Non è un problema di comunicazione ma di rispetto dei ruoli.