Il Vado versione Didu si presenta alla grande

0
34

Venerdì 17 luglio, nel tardo pomeriggio di una giornata capricciosa dal punto di vista del meteo, allo stadio “Ferruccio Chittolina” si è svolta la presentazione ufficiale della prima squadra del Vado (già al lavoro da inizio settimana), società che, dopo la risicata salvezza ottenuta la scorsa stagione, si appresta ad affrontare una nuova annata in Serie D, con ben altre prospettive. A lasciar trapelare tanto entusiasmo in vista dei prossimi impegni è stato proprio lo stesso presidente Tarabotto (collegatosi in remoto per via di impedimenti personali) che, forte del sostegno dell’amministrazione comunale (presente all’evento anche la sindaca di Vado Ligure Monica Giuliano) ha preannunciato di sognare per i suoi addirittura un salto tra i professionisti (se solo Spinelli volesse…).
Più discreti il neo allenatore, Marco Didu e il capitano della squadra, Loreto Lo Bosco, i quali comunque non hanno nascosto le ottime qualità appartenenti ai nuovi membri della rosa rossoblù e quanto sia ottimale il trattamento che i giocatori ricevono sotto le torri dell’Enel.
Nel corso dell’evento sono stati citati via via anche  i vertici dirigenziali che vedono, come noto, Franco Tarabotto ricoprire il ruolo di presidente con suo figlio Luca (molto commosso per l’occasione) come vice e direttore sportivo, Gianluca Olivieri resp.le area tecnica, Emiliano Forzato il direttore generale, questo mentre Elena Gasti sarà la responsabile amministrativa delle strutture. Responsabile organizzativo del settore giovanile femminile Sabrina Traina, responsabile tecnico del settore giovanile Vincenzo Eretta, responsabile tecnico scuola calcio Giancarlo Bossolino. Successivamente è stata la volta dei membri dello staff della prima squadra che vede mister Marco Didu (ex Chieri) impegnato in panchina affiancato dal preparatore atletico e vice allenatore Nicolò Cardani. A ricoprire il ruolo di team manager ecco poi Daniele Laganaro, questo mentre a preparare i portieri sarà Fabio Francini con Nicolò Costa impernato come match analyst. Infine l’addetto all’arbitro sarà Giampiero Mina, mentre Daniele Martino ricoprirà il ruolo  di magazziniere.
In conclusione è toccato alla rinnovata rosa essere scoperta. Oltre alle conferme di Elia Cirillo (classe 2003), Andrea Tinti, Alessio De Bode, Lorenzo Casazza, Lorenzo Gandolfo, Christian Cenci, Daniele Lagorio (promosso dalle giovanili), Edoardo Capra e Loreto Lo Bosco, vede gli innesti di Gabriele Fresia (proveniente dalla Sampdoria, classe 2005), Davide Ghigliotti (proveniente dalla primavera del Genoa, classe 2003), Paolo Ropolo (ex Catania), Tommaso Spanu (dal Cagliari, lo scorso anno in forza all’Arzachena), Giuseppe Liso (classe 2005 proveniente dal Bari), Lorenzo Codutti (classe 2003, scuola Udinese), Dawit Bono (classe 2004, primavera Sampdoria), Alessio Mele (classe 2004, primavera Genoa), Nicola Farinelli (ex Borgosesia, classe 2001), Eros Castelletto (ex Gozzano), Tommaso Castiglione (classe 2003, primavera Genoa), Valentin Alodo, Jonathan Adusa, Gabriele Trevisol (classe 2004, scuola Entella), Emanuel Manno e Luca Di Renzo (ex Città di Varese).
Questa ennesima riprogrammazione fa ben sperare e sognare i tifosi che in virtù di buoni risultati potrebbero riavvicinarsi al glorioso sodalizio che ha recentemente festeggiato i cent’anni dalla vittoria della prima Coppa Italia.