Sofia Goggia vince la sua terza Coppa del Mondo di discesa

0
96

Si potrebbe scrivere un libro o una sceneggiatura per una fiction sulla stagione di Sofia Goggia, una delle più grandi sciatrici di sempre che pochi minuti fa sulla pista di Courchevel ha conquistato la sua terza Coppa del Mondo in discesa libera, la seconda consecutiva. Un ultimo atto di una stagione ricca di emozioni, cadute, trionfi, lacrime, gioie e, tipico dei romanzi,  con aspre rivalità.  La Coppa del Mondo vede Sofia dominare nelle prime gare europee  e nella trasferta di dicembre negli States. Mancano due mesi ai Giochi Olimpici di Pechino e scommettere su una sua affermazione in discesa non fa guadagnare molto, tanto sono basse le quote. Ma il destino si sta per abbattere sulle grande sciatrice azzurra e due cadute, soprattutto  quella di Cortina,  mettono a repentaglio la sua presenza  ai Giochi. Sofia deve sottoporsi ad un intervento chirurgico e poi dare inizio alla riabilitazione. Ma il tempo gioca contro di lei e tutti gli appassionati sono convinti che la sua partecipazione ai Giochi sia impossibile. Ma lei non si arrende e lancia dichiarazioni dove promette di esserci e quando sbarca a Pechino afferma che farà il possibile per una discesa che prepara e sogna da anni. Promessa mantenuta e con in fans in delirio che la seguono in piena notte arriva un secondo posto che sa di oro. E mentre tutti si complimentato con lei ecco la voce che esce fuori dal coro. E che voce visto che Nina Quario, grande campionessa e madre di Federica Brignone, afferma che l’infortunio non era così  grave e che insomma Sofia aveva ingigantito le cose. Dichiarazioni che indignano ma che si smorzano presto con le ultime prove di Coppa del Mondo che vedono una Sofia scatenata  che oggi conquista la Coppa di specialità.

Nella foto Sofia Goggia