Il presidente dell’ AnsMes nazionale Francesco Conforti apre le porte alla Liguria

0
68

Con l’impegno e la determinazione che da sempre ha contraddistinto la sua azione nel mondo dello Sport (è stato ex vice presidente del Coni, tanto per evidenziare una delle sue cariche più prestigiose) il neo presidente dell’AnsMes ( Associazione Nazionale Stelle e Palme al Merito Sportivo) Francesco Conforti  (71 anni, portati benissimo, romano di nascita e fiorentino di adozione) ha incontrato sabato 19 febbraio a Savona presso la sede del Coni Point quelli che saranno i futuri dirigenti della Liguria. Grazie al suo slancio e alla sua grande capacità di coinvolgimento Conforti, che ambirebbe a proiettare la nostra regione quantomeno nel primo gruppo di aderenti all’illustre associazione (che ricordiamo è stata costituita a Bari nel 1986), ha ribadito ufficialmente le nuove nomine, effettuate nel Consiglio Nazionale di dicembre. Si tratta di figure di comprovata esperienza ed affidabilità che rispondono ai nomi di Roberto Pizzorno (Delegato Regionale) e dei Delegati Provinciali di Genova, Danilo Buzzi, di Savona, Francesco Ciocca, di Imperia, Giuseppe Capalbo, e di La Spezia, Augusto Franchetti Rosada. Queste meritorie nomination consentiranno all’AnsMes di essere presente in tutte le province liguri, il che è sicuramente un primo ed ineccepibile passo.Nel corso della costruttiva e fruttuosa riunione di lavoro avente come obiettivo primario quello di rendere omogenea l’attività di promozione e di proselitismo sull’intero nostro territorio, creando come già anticipato  le condizioni e le premesse per l’istituzione prima dei rispettivi comitati provinciali (decentrare significa avvicinarsi alle sensibilità locali motivandole e onorandole : grazie ancora Presidente per questa sua vision gestionale) e poi di conseguenza quello regionale, sono state sviscerate quelle che presume siano le strategie vincenti sia nel merito che nel metodo. Dopo il saluto di benvenuto del delegato provinciale del Coni cav.Roberto Pizzorno (un vero padrone di casa che ha riservato un’accoglienza particolarmente calorosa all’altezza della fama che circonda il noto personaggio sportivo salito alla Presidenza dell’AnsMes) che ha dichiarato di essere fiducioso di poter a breve riuscire a costituire ed avviare almeno due comitati, si sono succeduti vari interessanti ed efficace interventi. Ha dapprima esordito il presidente Conforti (non gli sono mancati né il carisma nè la verve) che attraverso una carrellata di dati e risultati ottenuti ha fatto un quadro generale e potremmo dire, un primo bilancio del suo mandato, a quasi un anno di distanza dalla sua proclamazione. Ha così via via affrontato svariate tematiche che tentiamo di sintetizzare. I passaggi hanno toccato punti chiave che vanno dalla crescita dell’AnsMes in ambito nazionale, all’inserimento recente delle Palme e dei Collari d’oro sia del Coni che del Cip, al ricco paniere dei diplomi (dal premio “Ugo Stecchi” per i dirigenti, a quello “Luigi Ramponi” per le società, all’ “Alberto Castagnetti” per i tecnici, per non dimenticare la realtà paralimpica), alla pubblicazione e divulgazione degli albi regionali e provinciali (resa possibile dall’encomiabile diligenza di Eugenio Giani), alle modalità di tesseramento ( più snelle e telematiche), al materiale promozionale (gadget scelti veramente con elevato gusto estetico dagli eleganti portachiavi ai loghi adesivi), al miglioramento ed implementazione del sito web con tutte le relative informazioni e innovazioni introdotte tra cui possibilità di inserire news regionali, ai tanto ambiti e desiderati Premi Ansmes per società, dirigenti e tecnici da assegnare ogni anno sia a livello nazionale che regionale e provinciale, per terminare con una approfondita disamina sugli aspetti gestionali ed economici, e culminare esprimendo viva  soddisfazione per la buona riuscita del progetto nazionale 2021 «Lo Sport abbatte i Muri» e gli auspici per quello 2022 che si concentrerà prevalentemente su Sport e Giovani,rimandando altre chicche alla prossima Assemblea Nazionale in video conferenza prevista il 9 di aprile. E’ stata la volta poi del neo eletto Assessore allo Sport del Comune di Savona Francesco Rossello, che ha evidenziato l’importanza dello sport e la necessità/volontà di valorizzare i risultati che con tanto sacrificio ottengono non solo gli atleti ma anche le società con i loro dirigenti e tecnici, che spesso vengono invece trascurati. Anche il presidente regionale e componente del Consiglio Nazionale del Coni  Antonio Micillo, suggellando la riunione e confermando la sua piena adesione al “progetto”, ha lanciato, come nel suo stile, alcune proposte allettanti ed indicato prospettive che sono state molto apprezzate. Al riuscitissimo meeting hanno presenziato anche alcuni stellati quali Ruggero De Gregori ( Federazione Italiana Canoa Kayak) ed Enrico Rebagliati ( Federazione Italiana Tiro con l’Arco). Se “il buongiorno si vede dal mattino” è il caso di dire che siamo proprio sulla buona strada. Ne siamo certi anche perché i valori dello sport sono sempre stati parte attiva dell’intera vita del dinamico e competente presidente dell’AnsMes,  Francesco Conforti, prima come atleta, poi come dirigente di società e vanto nazionale. Sotto la sua guida non si potrà che fare bene. Questo è sicuro. Gli pervenga convinto il nostro più cordiale augurio!