Dopo la tappa (20) : Tante scuse Caruso

Vi invito a rileggervi i miei pezzi sul Giro di questi due ultimi giorni ed autorizzati a dire che non ci capisco nulla di ciclismo, vi assicuro una grande offesa come se mi risultassero una persona cara. Questo per fare ammenda sulla classifica generale del Giro ed interpretarla come un duello tra Bernal e Yates, e non considerando il secondo posto di Damiano Caruso, come se fosse un intruso. Capita sempre così e non solo nel ciclismo con la pigrizia mentale che invita a seguire i più forti. E allora tante, tantissime scuse Damiano Caruso, gregario di lusso e che oggi ha consacrato il secondo posto in classifica. La penultima tappa Verbania-Alpe Motta di q64 km lo ha visto trionfare con l ‘ultima salita salutata da due ali di folla che finalmente torna al Giro. Domani il Giro si congeda a Milano con la cronometro che non dovrebbe mutare la classifica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: