Ad Alassio presentato il calendario velico 2024 del CNAM

0
157

 

ALASSIO- Sarà anche quest’anno il Meeting Internazionale della Gioventù ad aprire la stagione velica del Circolo Nautico al Mare di Alassio, la manifestazione organizzata con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Alassio e la collaborazione della Marina di Alassio Srl, che ad ogni edizione porta al largo della “Città del Muretto” i giovani talenti della vela.                                                                                          Un trofeo sarà dedicato a Vera Marchiano, la storica e indimenticata segretaria del Circolo ed altri due alla memoria di Ennio e di Mirea Pogliano. Il Meeting è in programma il 17 e il 18 febbraio.                                    “Dopo l’ apertura con la vela giovanile- spiega il presidente del Cnam Carlo Canepa- sarà la volta della Settimana Internazionale di Vela d’Altura, nel fine settimana di metà marzo. In gara ci saranno come da tradizione sono i più grandi campioni ed armatori della vela d’ Altura”.

Dal 5 al 7 aprile tornerà la splendida flotta delle Smeralda 888 con la tappa del circuito della classe, cui prenderanno parte i più forti equipaggi al mondo. Il 13 e 14 aprile scenderà in acqua al largo di Alassio la flotta RS FEVA. Il 18 e 19 maggio altro appuntamento per la vela d’Altura.

“In collaborazione con lo Yachting Club Italiano – prosegue Canepa- anche quest’anno organizzeremo la Regata della Gallinara ed  il Trofeo Cappelletta. Si tratta di una vera e propria long distance per IRC ORC e classe libera, con partenza da Genova arrivo all’Isola Gallinara, serata in Porto ad Alassio, e al mattino successivo rientro a Genova dove la sede dello Yachting Club ospiterà la premiazione finale”.                                                                                     A giugno ci sarà l’immancabile appuntamento con la flotta Dinghy, il giorno 8 ed il successivo, il 9  con la tradizionale Regata delle Origini. Toccherà alla classe RS Feva il compito di chiudere il calendario degli eventi velici di questa straordinaria e attesissima stagione, il 2 e 3 di novembre. “Siamo molto felici di aver consolidato i rapporti con alcune classi – aggiunge Canepa –Felici e onorati della rinnovata collaborazione con lo Yachting Club Italiano, circolo prestigioso della vela italiana, che ci conferma la validità delle nostre scelte e la professionalità di tutto il Consiglio Direttivo e dei collaboratori con cui si sta portando avanti l’eredità sportiva del Circolo Nautico al Mare”.                                                                             Il CNAM Alassio ha una lunga ed importante storia alle spalle: tanti campioni mondiali, europei ed italiani. “Mi piace ricordare – conclude Canepa – che il nostro circolo non è solo vela, ma è anche pesca d’altura e marcia acquatica. L’ultima nata in casa Cnam è stata davvero un’esplosione di entusiasmo e di partecipazione. Le sfide sono la linfa vitale per una società velica sana e dinamica”.                                                     Grande la soddisfazione, nell’apprendere il calendario velico del Cnam, per l’ex velista Roberta Zucchinetti: “Mi sorprendo sempre – il commento della Zucchinetti, Presidente del Consiglio con delega allo Sport del Comune di Alassio – anche se vivo la realtà del Cnam da prima di imparare a camminare, di come ogni anno una realtà contenuta come quella del circolo alassino riesca a dare così tanto alla città ed alla vela non solo a livello locale, ma anche nazionale ed internazionale. Il calendario di quest’anno ha saputo unire eventi dedicati alle giovani promesse con altri di classi performanti, di professionisti e semplici appassionati. Credo sia un mix perfetto che coinvolgerà la città lungo tutta la stagione sportiva e turistica”. Soddisfatto anche Rinaldo Agostini, presidente della Marina di Alassio Srl, che è stato anche per 9 anni presidente del Cnam: “Il calendario del Cnam – spiega Agostini- anche quest’anno è di ottimo livello e si inserisce perfettemante nelle molteplici iniziative che compongono il progetto fatto di tanti ingredienti che riguarda non solo le attività legate al mare ed allo sport, ma anche al turismo, alle iniziative dell’ outdoor e della gastronomia che vengono attuate nell’ambito della Marina di Alassio. Il Cnam, al quale diamo il massimo sostegno, è una delle associazioni sportive più attive e protagoniste della ricca offerta di esperienze che sono realizzabili partendo dal Porto Luca Ferrari. Cnam e Marina di Alassio infatti si trovano al centro di una fitta rete di relazioni e collegamenti che hanno lo scopo di esaltare le peculiarità del nostro territorio”.

Claudio Almanzi