Il mondo della vela ligure in lutto per Ciccio Rossi

Per oltre 40 anni si è impegnato nell'organizzazione di eventi e nell' allenare allievi alcuni dei quali hanno raggiunto titoli italiani, europei e mondiali.

0
485

Loano- Il mondo della vela piange uno dei suoi grandi protagonisti: Ciccio Rossi se ne è andato a 76 anni. Era considerato l’uomo del vento, un lupo di mare di grande valore ed un punto di riferimento imprescindibile per diverse generazioni di giovani velisti non solo di Loano, ma della Riviera di Ponente. Il triste evento è avvenuto all’ Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure dove il grande maestro della vela era ricoverato per problemi di salute. Tra i suoi allievi decine di velisti che hanno raggiunto i traguardi più prestigiosi non solo a livello locale e regionale, ma anche titoli italiani, europei e mondiali, come Nicolò Telese. Amato dai velisti e dalla gente di mare era un instancabile promotore ed organizzatore di eventi ed appuntamenti legati al mondo del mare anche di livello internazionale. Diventato famoso in tutta Italia per una diretta Rai dedicata alle imprese di Luna Rossa quando a Cino Ricci, esperto di vela, squillò il cellulare in piena notte: “A quest’ora-disse- a rompere può essere soltanto Ciccio Rossi”.                                                                          Dirigente, presidente, promoter, attualmente allenatore giovanile e direttore sportivo del Circolo Nautico Loanese, in oltre 40 anni ha ricoperto importanti incarichi non solo a Loano ma anche in Federazione ed in Primazona essendo sempe un esempio importante per centinaia di giovani velisti: “Esprimiamo profondo cordoglio alla famiglia per la scomparsa di Ciccio Rossi – hanno dicono all’unisono Luca Lettieri e Remo Zaccaria, a nome del Comune – Loano perde una figura preziosa per la comunità e per tanti giovani. Ciccio Rossi oltre alla sua grande professionalità e alla sua enorme passione per la vela è stato anche un insegnante di vita, trasmettendo ai suoi allievi i valori di impegno e sacrificio da applicare non solo nello sport, ma anche nella vita. Stimato dalla federazione italiana vela, ha portato a Loano numerose gare internazionali e fatto crescere sportivi a livello nazionale”.                                                                                                    Prima di diventare un grande tecnico ed allenatore, oltre ad essere un valido organizzatore ed un inossidabile propulsore di molteplici iniziative volte alla promozione della vela, Rossi ha avuto un curriculum sportivo di ottimo livello, con diverse vittorie, culminato con varie partecipazione al Giro d’Italia a vela, con un particolare exploit nell’edizione del 1996. In quel frangente è rimasto epico il suo coraggio in una tappa nella quale le imbarcazioni furono colte a sorpresa da una vera e propria tempesta di mare. La nostra redazione si unisce al dolore dei familiari, dei parenti e degli amici per la perdita di una così grande persona.

Claudio Almanzi