Un Savona con l’organico ridotto all’osso si fa ribaltare dal Multedo

0
316

Ancora una volta il fine gara ha dimostrato i limiti di tenuta atletica. Non è bastato il gol di Caredda per prendere punti. Seppure qualche giocatore in più del previsto si sia palesato nella distinta del Savona, la condizione atletica di buona parte della rosa rimane approssimativa specie se non si può tirare il fiato. Come capitato in numerose altre occasioni, gli Striscioni sono caduti nel corso della ripresa.
Già l’avvio della partita non era stato particolarmente brillante per i biancoblu, ma un guizzo aveva permesso comunque al Savona di indirizzare il match sui binari più favorevoli. Il Multedo da quel momento ha continuato a sollecitare Porta con costanza, fino al calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un tocco nell’area ospite a inizio ripresa. Morelli dal dischetto si è fatto ipnotizzare, ma poi ha ribattuto in rete la respinta dell’esperto portiere ex Finale. Poco dopo entrambe le squadre sono rimaste in dieci per le espulsioni di Brazzino e Becciu, sollecitando poi gli estremi avversari prima con Caretta e poi con Mazzei che ha guadagnato a fil di sirena il secondo penalty, decisivo per il risultato finale.Oggi  al Santuario alle 15 la sfida con lo Speranza del mister Girgenti, che avrà una gran voglia di mettersi in luce visti i precedenti estivi. Le due squadre sono appaiate per cui il pronostico è da tripla. Ecco il tabellino dell’ultimo turno:
MULTEDO – SAVONA 2-1 (55′ e 90′ Morelli – 12′ Caredda)
Multedo: J. Parodi, Perucchio, Chirivino, Bellicchi, Cilione, Giulianino, Vignon, Schiano, Mazzei, Morelli, Becciu.
A disposizione: Cisternino, Vargiu, Manzoni, F. Parodi, Farina, Vargas, Santoro.
Allenatore: Bazzigalupi
Savona: Porta. Apicella, Esposito, Brazzino, Kuci, Quintavalle, Fancellu, Lanzarotti, Rapetti, Caredda, Bruzzone.
A disposizione: Barbara, Di Roccia, Cavallaro, Beani, Mela.
Allenatore: Frumento