Complimenti per la trasmissione!

0
54

Questa frase conosciuta ai più e tanto abusata nel linguaggio comune, in questa occasione mi pare cada proprio a fagiolo, come si suol dire…Che il Vado sia caduto in trasferta non è certo una novità e fortunatamente i risultati provenienti dagli altri campi ciononostante lo avvicinano di un tantino alla agognata salvezza. Il guizzo di Cantatore allo scadere lo ha condannato oltre i demeriti, lasciando una sensazione di amarezza nel suo mister. Pare che sia mancata la rabbia, ma mi sento di smentire l’affermazione a giudicare dalle dichiarazioni a caldo rilasciate dal sardonico patron Franco Tarabotto. Se parliamo di “rabbia” e non di Arabia, mi permetto di dire che basta guardarsi attorno e se ne trova a vagonate. Quella degli sparuti tifosi rossoblù che dopo due, dicesi due, retrocessioni consecutive speravano di non doversi ritrovare a 3 dal termine ancora una volta con l’acqua alla gola specie dopo i proclami disattesi e le ventilate ipotesi di play off ormai a 15 punti di distanza. Quella dei giovani aggregati alla prima che vanno in panchina solo per fare da tappezzeria ed intanto vedono la loro Juniores Nazionale scendere dal secondo al quinto posto. Quella di chi non gioca mai visto che anche questa volta (l’ennesima) Solari ha effettuato soltanto due dei 5 cambi consentiti (come hanno fatto i lombardi per intenderci) il che, oltre che controproducente, lo si deve considerare come una mozione di sfiducia nei riguardi di chi ha diretto il mercato di riparazione. Quella dei supporters varesotti, i quali, a detta di molti amici che ho nell’ambiente, hanno inveito nei riguardi del presidente poiché sperano ancora tramite i play off di salire di categoria e vorrebbero risparmiarsi di far visita al Chittolina anche la prossima stagione. In pratica di “rabbia” ce n’era d’avanzo. Complimentarsi di cosa, quindi? Del 14° posto in classifica? Di aver fatto 5 punti su 15 nelle ultime 5 partite? Di trovarsi, qualora si prendesse come riferimento solo il girone di ritorno, in piena zona play out? Lasciamo perdere. Concentriamoci sull’imminente visita del Bra. I piemontesi sono sesti  a soli 3 punti dal Derthona e quindi sperano ancora legittimamente di agganciarlo. Inoltre con Il Vado hanno già perso ben due volte in casa, Coppa compresa, e pertanto vorranno riscattarsi. Non è una partita facile sulla carta e non lo sarà.Meglio provare a prendere un punto coprendosi che rischiare di prendere zero per poi andare a giocarsi tutto con il RG Ticino. Vi lascio anch’io con quello che fu il tormentone di Nino Frassica riesumato dalla dirigenza in quel dell’Ossola . “Complimenti per la trasmissione!” anche se andrebbe aggiornato in versione 2.0 in un più attuale : ” Complimenti per la connessione!”.