La ricerca Uefa sullo sviluppo del calcio di Base è partita

Siamo più che certi che il calcio possa svolgere un ruolo importante nella crescita personale, sociale e morale dei bambini, in particolare se praticato all’interno di società sportive che seguono un approccio formativo che può portare a sviluppare quei risultati classificati con le 3P: Prestazioni (lo sviluppo delle competenze sportive), Partecipazione (impegno nello sport o nell’attività fisica con benefici per tutta la vita) e Sviluppo personale (sviluppo psicologico, sociale ed emotivo sano). Per promuovere questi risultati positivi, i giovani hanno bisogno sia di opportunità concrete di impegno e apprendimento, sia di esperienze in ambienti che forniscono supporto e monitoraggio. Le principali federazioni calcistiche nazionali di tutta Europa, con riferimento a tale contesto e con l’obiettivo di analizzare in maggiore profondità l’ambiente proposto ai giocatori giovanili nella fase di sviluppo chiave tra i  6-12 anni e la sua relazione con i risultati adattivi dello sport giovanile, ha avviato una ricerca sul funzionamento dell’ambiente dei club affiliati e sull’approccio verso verso queste precondizioni chiave. Questo lavoro consentirà una maggiore comprensione dell’ambiente in cui le federazioni operano e consentirà ai Club affiliati  di migliorare l’esperienza per i bambini nel calcio, prevenire l’abbandono e il burnout, migliorare le prestazioni. La ricerca condotta dalla dott.ssa Laura Finnegan del Football Research Group del Waterford Institute of Technology ha ricevuto una borsa di ricerca della UEFA Academy e coinvolgerà nella raccolta di dati su larga scala i club che svolgono attività di base in 7 paesi europei (Irlanda, Galles, Norvegia, Malta, Italia, Germania e Portogallo). Si tratta della prima indagine su larga scala per esplorare la relazione tra problemi organizzativi dei club, comunità locale e impegno sociale come precondizioni per una sana esperienza sportiva giovanile di base.  Il completamento di questo sondaggio fornirà alle Federazioni Nazionali e alla UEFA informazioni preziose per la definizione delle politiche per lo sport di base e per la formazione degli allenatori dei giovani calciatori. Il sondaggio sarà attivo per tutti i club che svolgono attività di Settore Giovanile e Scolastico per la FIGC affiliati per tutto il mese di novembre, mentre i risultati saranno disponibili all’inizio del prossimo anno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: