Vado, perdo in America e torno

L’avventura di Fabio Fognini all ‘U.S. Open è  già terminata ma anche questa volta, come accaduto già in importanti occasioni, il tennista armense avrà da pensare a come sono andate cose. Davanti al coriaceo ma non imbattibile  Potsibil tutto fila liscio e senza problemi nei primi due set lasciando presagire ad un facile passaggio del turno. Ma poi la luce si spegne, il servizio inizia andare in tilt e scappano punti facili da realizzare. L’avversario, già con la mente su quale bagnoschiuma  usare in doccia, ci crede vince terzo e quarto set e si gode qualche imprecazione  in lingua internazionale  della ‘armense. Poi il quinto set dove è  battaglia vera con il nostro eroe che  cede al tie-break. Tanta delusione e consapevolezza  che la carriera  di Fognini stia per arrivare alla conclusione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: