Grande ritorno del Judo a Savona

Si è svolto presso il palazzetto Magnano, meglio conosciuto come palestra CONI del Monturbano, il primo raduno Nazionale Master di Judo, dopo lo stop forzato causa
Covid19.
La scelta di Savona è nata dalla volontà dei tecnici e del Presidente della Yama Arashi Judo. Savona, tra cui Armando Vettori responsabile regionale della categoria
Master oltre che nazionale e plurimedagliato a gare Europee e Mondiali di organizzare un allenamento tra pochi “amici” che però, visto i nomi dei
partecipanti, in assoluto i migliori Master Italiani e stranieri si è trasformato in un meeting di assoluto valore tanto da prendere il posto all’ allenamento Nazionale che
si sarebbe dovuto svolgere a Ostia, sede della federazione FIJLKAM.
All’evento hanno partecipato atleti stranieri di indiscusso valore, tra cui Prado Carla dal Brasile e Xiomara Orozeco, atleta venezuelana partecipante ai primi mondiali
femminili del 1980.
Le lezioni sono state tenute dai maestri Ghiringhelli, più volte campione mondiale master, Quaglia, già tecnico di ben due nazionali sudamericane, Laurenzi, tecnico
lombardo, Verona dalla toscana e infine, dal responsabile nazionale Master Macrì. Gli allenamenti, nonostante le rigidissime normative Covid, hanno entusiasmato
l’intera platea di partecipanti, anche grazie al post allenamento con cena e festa coordinata dal nostro. Campione e disk jockey Roberto Mascherucci, rendendo in
neo nato evento un possibile futuro appuntamento fisso.
Questo meeting ha impegnato tutti i nostri tecnici e dirigenti, ci spiega il Presidente, la Dott.ssa Albano Monica, ed è stato un banco di prova per una ripartenza a
settembre nelle sedi di Savona e di Millesimo, volta in primo luogo a soddisfare il bisogno di socializzazione dei nostri ragazzi dopo il lungo periodo di lockdown, nel
pieno rispetto delle norme di sicurezza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: