La leggenda Ibra fa 501

Un campione da record in campo e fuori. Zlatan Ibrahimovic non la smette più di stupire e domenica 7 febbraio ha segnato i gol numero 500 e 501 della sua carriera, che hanno “stappato” la partita del Milan contro il Crotone. Poi ha scelto un modo social speciale per festeggiare: un balletto nel suo appartamento di Milano pubblicato nelle storie su Instagram e un post nella sua sua super Ferrari.La Monza SP2 è un’edizione limitata, prodotta in 499 esemplari. Si tratta di un omaggio alle barchette da corsa degli anni ’60 ed è spinta da un V12 da 810 cavalli che garantisce performance elevate come un’accelerazione da 0-100 in soli tre secondi e una velocità massima di oltre 300 km/h. Il suo valore è di almeno 1.5 milioni di euro.Ibrahimovic ha commentato così il traguardo dei 501 gol in carriera: “Strada verso l’obiettivo”. La doppietta messa a segno contro il Crotone avvicina il Milan verso la qualificazione alla prossima Champions League, potrebbero bastare altri 28 punti. Ma l’attaccante svedese mira a qualcosa di più importante e vuole regalare ai tifosi rossoneri il diciannovesimo scudetto della storia. Zlatan è l’esempio di come nessun traguardo è precluso nello sport perché non si accontenta mai. Fa gol e pensa subito all’altro, guida i compagni nel suo essere brutalmente sincero in campo e fuori. Li sprona a fare meglio, a non porsi limiti e migliorare con la qualità del lavoro settimanale. Su di lui si sono scritte e dette tante cose, il personaggio si presta a critiche e complimenti per questa sua ricerca ossessiva di sfide e nemici da battere.L’Inter di Lukaku e la Juventus di Ronaldo sono un ulteriore stimolo a non fermarsi.Descrivere  Ibrahimovic è un esercizio fin troppo facile. I suoi gol sono una testimonianza di quanto il talento sia eterno. Colori accesi per accentuano il dinamismo di un’opera d’arte regalata a chi ama il calcio nella sua essenza. E’ il campione di tutti, Zlatan. Un ragazzo arrivato dalla strada che è diventato una rock star. E’ un continuo aggiornare numeri e statistiche: 26 gol con la Juventus in 92 presenze, 66 con l’Inter in 117, 56 con il Milan in 85 (primi due stagioni 2010/2011 e 2011/2012 e altri 27 in 37 presenze dal secondo arrivo in rossonero datato gennaio 2020. Ha vinto a Parigi, Barcellona e Manchester ma la sua vera storia è nel campionato italiano. Ha sempre ribadito il suo vero amore per il Milan, la squadra nella quale si è sentito veramente a casa. Il gigante di Malmoe vuole vincere un altro titolo battendo il suo passato, la sfida a Juventus e Inter è partita.Complimenti Ibra e siamo certi che ci regalerai ancora tante sorprese.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: