Ganna e Milan le speranze italiane per la Milano-Sanremo

0
65

 

Grande attesa fra gli appassionati di ciclismo per la classicissima di primavera, la Milano-Sanremo in programma sabato.                                     Mathieu Van der Poel partirà con il numero 1 avendo vinto la passata edizione della corsa che è giunta alla 115esima edizione. Il via quest’anno verrà dato a Pavia dove venerdì pomeriggio alle 16 e 30 ci sarà la presentazione delle squadre. Al via atleti di 30 nazioni: la pattuglia più ampia è quella italiana con 38 partenti, seguita da Belgio (17 concorrenti), Francia (15), Olanda (11), Australia (10), Danimarca, Germania e Norvegia con 9, Gran Bretagna (8) etc.                                                      Fra i favoriti oltre al citato Van der Poel, Tadej Pogacar (al via col dorsale 211) dominatore della Strade Bianche e tanti campioni già vincitori della classica monumento di apertura: Alexander Kristoff (correrà col 221 e vincitore della corsa nel 2014), Arnaud Démare (al via col n. 11, già vincente a Sanremo nel 2016), Michal Kwiatkowski (n. 93, vincitore nel 2017), Julian Alaphilippe (n. 151, primo nel 2019), Jasper Stuyven (n. 127, primo a Sanremo 2021) e Matej Mohoric (n. 241 vincitore nel 2022). Fra gli italiani due nomi di spicco che rappresentano davvero le nostre uniche speranze: Filippo Ganna (partirà col 91, secondo alla Sanremo l’anno scorso) e Jonathan Milan (n. 126, quest’anno già con tre successi all’attivo, tra i quali due stupende volate alla Tirreno-Adriatico).                                                       Infinito invece il numero di outsider per questa corsa che, se combattuta, può fare selezione, ma che potrebbe anche concludersi con una volata; questi alcuni dei tanti nomi: Philipsen (n.7), Velasco (21), Lutsenko (25), Bonifazio (51), Sbaragli (56), Naesen (61), Bettiol (71), Pidcock (95), Gyrmay (101), Fulgsang (113), Pedersen (121), Campenaerts (133), Cimolai (141), Asgreen (152), Moscon (155), Ewan (171), Matthes (175), Laporte (191), Kooij (192), Trentin (201), Hirschi (213), Ulissi (217), Abrahamsen (222), Caruso (243) e Wright (247). L’arrivo è previsto a Sanremo dalle 16 e 45 in poi.

CLAUDIO ALMANZI