Il nuovo stadio Artemio Franchi avrà un settore dedicato al grande Kurt Hamrin

0
25

La notizia pare confermata. Con tutta probabilità il nuovo stadio Artemio Franchi avrà un settore dedicato al grande Kurt Hamrin, il super bomber della Fiorentina scomparso lo scorso 4 febbraio. Il passo decisivo è stato fatto a Palazzo Vecchio, nella commissione Cultura e sport presieduta da Fabio Giorgetti (Pd): è stato Alessandro Draghi (capogruppo Fdi) a proporre la mozione, che poi è stata firmata da Ubaldo Bocci (gruppo Centro) ed ha ricevuto la totale approvazione di tutta la commissione. Unanimità in nome di Hamrin. Campione eccezionale, a tal punto da mettere d’accordo pure tutta la politica. E’ un bel gesto per un grande uomo, che ha unito e continua ad unire Firenze. Adesso è corsa contro il tempo per far arrivare l’atto in Consiglio comunale: l’idea è quella di discutere, prima della fine della consiliatura, in una seduta apposita tutti quegli atti che hanno avuto il via libera nelle commissioni all’unanimità. Incluso dunque questo su Hamrin. Se si arriverà all’approvazione in aula poi il documento verrà portato all’attenzione della commissione per la Toponomastica di Palazzo Vecchio ma quella discussione potrà essere rinviata dopo l’elezione del sindaco. «Ringrazio tutte le forze politiche per avere sposato la mia iniziativa di dedicare un settore dello stadio ad un vero signore, nel campo e nella vita – ha detto Draghi -. A colui che ha scelto per sé e per la famiglia Firenze come residenza elettiva, ove c’e rimasto fino alla fine dei suoi giorni. Operaio, campione e cittadino. Chi entrerà nel nuovo Franchi troverà il tuo nome fra le stelle viola». «Il mondo di oggi è senza bandiere dal punto di vista calcistico, Hamrin è stato invece un campione bello e pulito – ha aggiunto Bocci -. E’ stato un grandissimo giocatore, che ho seguito, così come ho seguito tutti i protagonisti del secondo scudetto».  Milan, Juve, Napoli e Padova non hanno mandato vessilli e rappresentanza al funerale di Hamrin.Specchio dei tempi. L’ultimo saluto a Kurt Hamrin (l’Uccellino), una leggenda della Fiorentina (funerali che si sono svolti alla Basilica di San Miniato a Monte) ha visto la presenza di tanti tifosi viola nonché ex giocatori, ma anche di Maurizio Romei, presidente della Settignanese, club in cui l’ex attaccante svedese è stato direttore della scuola calcio dal 1993 al 2005: “Sotto i suoi insegnamenti sono cresciute diverse promesse arrivate in serie A: Tommaso Ghinassi, Luca Tognozzi, Lorenzo Tonelli e Federico Chiesa. Kurt è stato personaggio di grande valore per l’insegnamento del calcio ai bambini, insieme in quegli anni a Ferruccio Valcareggi, Leonardo Costagliola e Claudio Rimbaldo. Vogliamo ricordare il forte legame della Settignanese con gli ex viola. Il club rossonero è dal 1990 Punto Viola e tanti i giovani passati dal club rossonero a vestire la maglia della Fiorentina”.