La Regata delle Origini ad Alassio va a Giacomo Giribaldi

Ha avuto la meglio sulla flotta dei Dinghy 12 che si sono sfidati nelle acque tra Alassio e la Gallinara per ricordare i tempi d'oro quando la Città del Muretto ospitava i campionati italiani della classe

0
357

ALASSIO- L’imperiese Giacomo Giribaldi si è aggiudicato la Regata delle Origini, avendo la meglio sulla flotta dei Dinghy 12 che si è data battaglia nella Baia  del Sole per un appuntamento velico molto atteso dagli appassionati della vela della Riviera di Ponente. La Regata delle origini infatti vuole ricordare le storiche sfide cui le imbarcazioni di questa classe diedero vita negli anni in cui il Cnam alassino, che ha organizzato l’evento, ha vissuto una prima età dell’oro. Alassio ha infatti ospitato tra il 1956 ed il 1970 sei edizioni del Campionato italiano di questa classe.                                                                                                                 Il miglior piazzamento per i locali è quello dell’alassino Lorenzo Fazio, sesto, mentre c’era anche un rappresentate di un club velico straniero: si tratta di Alessandro Pedone (Yacht Club de Monaco) che ha chiuso al settimo posto. La classe si organizzò nel 1969 fondando l’Associazione Italiana Classe Dinghy 12’, e da allora l’incremento degli armatori e dei regatanti è stato continuo. Nessuna classe ha avuto un numero maggiore di campionati italiani disputati (quest’anno sarà l’88esimo) e sono pochissime quelle che possono vantare una partecipazione tanto ampia alle regate, con una ranking list nazionale di quasi 250 timonieri attivi. Inoltre ogni anno oltre duecento timonieri partecipano alle regate nazionali, zonali e locali sui loro scafi in legno e vetroresina.                                                        Questa la classifica finale. Regata delle Origini: 1) Giacomo Giribaldi (YC Imperia), 7; 2) Luigi Gazzolo (Lega Navale Santa Margherita Ligure),8; 3) Sandro Ugolini (LNI Santa Margherita Ligure), 9; 4) Flavio Lorenzi (CN Ugo Costaguta), 9; 5) Fabio Pardelli (YC Italiano), 10; 6) Lorenzo Fazio (Cnam Alassio),13; 7) Alessandro Pedone (Yacht Club de Monaco), 13; 8) Giuseppe Patrone (Club Velico Cogoleto), 22; 9) Stefano Rosso (Wind Vado Ligure), 25.

Claudio Almanzi