Tra alti e bassi, new entry e scoop, prosegue la saga biancoblù

0
207

Il Savona con il gol decisivo di Bruzzone seppur contro una Veloce ancora a bocca asciutta torna a vincere di misura dopo due mesi di astinenza ( l’ultimo successo in campionato, è l’1-0 sull’Olimpic). La squadra di mister Frumento e del dirigente Maddalena torna nuovamente a sorridere cementando così una classifica che poteva iniziare a instillare qualche preoccupazione in argomento play off. Ora il quinto posto a quota 25, pur non essendo certo il massimo della vita per gli irriducibili supporters lascia ampie le possibilità di qualificazione. Anche sul fronte del mercato ( a proposito, i due giocatori camerunensi, oggetto del desiderio, parrebbe anche dell’Albenga, sarebbero arrivati in Italia, ma non sulle rive del Letimbro bensì nel Nord Italia, di qui la bandiera del Camerun ironicamente esposta dai tifosi) qualcosa si muove a giudicare dall’ingaggio di Giovanni Mela, un vero e proprio colpo a sorpresa considerato che il forte giocatore ingauno aveva dato l’addio ufficiale al calcio giocato. L’attaccante di indubbio valore andrà a rinforzare il pacchetto avanzato, oltre che ad incrementare numericamente una rosa davvero corta. Dopo Spal e Torres di Sassari nel settore giovanile, ha giostrato nelle prime squadre di  Nuorese, Loanesi, Albenga, Imperia, Quiliano, Carcarese e per ultima l’ Alassio. Un bomber stagionato non guasta di certo a giudicare i tanti (in primis Carparelli) che ancora dominano le scene. Un giovane di prospettiva, che si sta veramente facendo onore, è invece il baby classe 2006 Cavallaro fresco di convocazione con la Nazionale LND. Il tuttocampista è una delle note più liete di questa travagliata stagione. Intanto mercoledì sera l’andata dei quarti di Coppa Liguria è stata vinta dal Pra’ FC. che a detta di molti nonostante la buona vena del Quiliano/Valleggia è una favorita alla vittoria finale. Al “Baciccia-Ferrando”i genovesi si sono imposti per 1 a 0 su di un Savona poco incisivo e con la testa altrove. Vedremo se nell’anticipo di sabato 28 a Multedo gli striscioni avranno recuperato sufficienti forze fisiche ed energie mentali. Credo che si continuerà a vedere l’ormai collaudato 4-4-2 con il tandem d’attacco formato da Caredda e Quintavalle e Mela pronto ad esordire.