Per il Savona dei “miracoli” arriva la prima sonora scoppola

0
184
Un Pra’ a dir poco magistrale rifila un secco poker ai deconcentrati striscioni. La sfida al Baciccia termina 4-0 con le reti di El Amraqui e Cisternino e la doppietta di Arcidiacono che lanciano i gialloneri al primo posto in classifica. Al 90’ l’arbitro senza un minuto di recupero comanda il triplice fischio e ciò permette ai genovesi di aggancia momentaneamente il Quiliano Valleggia, questo in attesa del match dei biancorosso verdi che  saranno impegnati contro la Letimbro all’Andrea Picasso. Inutile dire che i cori dei tifosi del Vecchio Delfino si sono concentrati per l’ennesima volta sulla proprietà romana rappresentata dal presidente Massimo Cittadino, contestata senza mezzi termini. Sin dall’ inizio si è segnalata in panchina la presenza di Quintavalle nelle vesti di mister Frumento, quest’oggi assente a causa di un impegno personale. Molto rimaneggiati i biancoblù che si sono così schierat : Porta, Fancellu, Esposito, Di Roccia (C), Apicella, Matarozzo, Bruzzone, Cavallaro, Rapetti, Pondaco e Fasce.
A disposizione Barbara, Fontana, Moscino, Marrapodi, Brazzino, Dalipi, Lanzarotti, Brema e Quintavalle.
Dopo questa disfatta (la serie è :” tutti i nodi vengono al pettine”) il vicepresidente Maddalena, punto di riferimento del gruppo, è intervenuto successivamente a questa roboante e sonora sconfitta impartita  dalla squadra allenata da mister Odescalchi. Mettendoci la faccia, ha dichiarato: “Per quanto ci riguarda non c’è nessun rischio di sciogliersi, lo escludo categoricamente. Abbiamo grande voglia di ricompattarci e di riprenderci. Sicuramente è una sconfitta molto pesante per come è maturata, non ce l’aspettavamo e sarà oggetto di una profonda riflessione per capire esattamente tutte le cose che non sono andate bene. La contestazione alla proprietà mi sento di non condividerla, non capisco questo continuo attacco alla società. Nuovi acquisti? Ne parleremo in settimana.” Tempi duri per i troppo buoni!