Libertas. Un premio al merito, all’impegno e alla tenacia

0
23
“La felicità è una direzione, non un luogo”. Questo profondo pensiero di Sidney J.Harris crediamo descriva lo stato d’animo che sta provando il nostro noto personaggio dopo il ricevimento del premio “Dirigente storico” avvenuto in quel di Rimini campo Ina Casa via Argelli direttamente dalle mani del presidente nazionale dell’ente Libertas Andrea Pantano e del suo vice Amabile Buonafede. Giunto a coronamento di tanti anni di impegno e di incessante attività, quanto simbolico riconoscimento ha però per il dott. Felicino Vaniglia di Savona un valore particolare. Chiediamone direttamente a lui le ragioni : ” E’ proprio vero! Sono stato molto felice del riconoscimento assegnatomi e, seppur consapevole che abbia da essere interpretato come un ennesimo punto di partenza verso sempre nuove sfide, cerco di spiegare il perchè.Da tempo immemore (esattamente dal lontano 1978) collaboro con la Figc che considero la mia casa paterna. In seguito ho intrapreso un percorso in seno al Coni. Mi mancava un’esperienza all’interno di un ente di promozione sportiva, un ambiente, una famiglia in cui da subito ho trovato accoglienza, calore, amicizia. Gran parte del merito va al mio presidente regionale cav.Roberto Pizzorno, che mi ha dato sostegno e fiducia sin dall’inizio, e che grazie al rapporto umano e fraterno  che ci lega ha potuto riversare su di me parte dell’enorme bagaglio di esperienza che è riuscito ad accumulare all’interno delle organizzazioni sportive e non solo.Si è trattato di una sfida con me stesso, esaltante, coinvolgente e allo stesso modo responsabilizzante. Confido pertanto di continuare nell’opera intrapresa riproponendomi di migliorare ancora ed animato da quello spirito di servizio che non deve mai venire a meno, non vedo l’ora di poter ridare il mio contributo alla causa comune.”