Al 5 ° Memorial “Andrea Patorniti”, trionfa la solidarietà e vince l’Armeria Tessitore

0
37

Con un bel successo di pubblico si è conclusa, in una giornata da caldo record, la quinta edizione del memorial “Andrea Patorniti”. Il torneo di calcio a sette, svoltosi interamente nella giornata di dom.12 giugno, è stato organizzato al fine di raccogliere fondi da destinare alle due figlie del compianto Patorniti affette da atrofia muscolare spinale, meglio conosciuta come SMA. Sono state ben quindi le formazioni che si sono sfidate sui campi a 7 giocatori della parrocchia San Dalmazio e del “Riccardo Scaletti” di Lavagnola. Presso quest’ultimo impianto, si sono svolte le fasi finali e la lotteria di beneficenza, supportate dalla postazione della emergente radio Jasper di Rino Scebba. Anche la competizione sportiva in sé, è stata seguita con interesse visto che tra i nomi dei tanti giocatori ha spiccato anche quello del sindaco di Savona Marco Russo, che ha militato nella formazione Sistopalace. “Una bellissima festa con tanta gente – ha commentato il primo cittadino – un’iniziativa di solidarietà che ha coinvolto praticamente tutto il quartiere”. Il torneo è stato poi vinto dall’Armeria Tessitore, che ha battuto in finale il Paris Saint Claude. Terzo posto de I Crociati. Grande soddisfazione per l’esito della giornata da parte di Nando Atzori e Michela Atzori, i veri promotori dell’evento. “Come è nata questa idea? A tavola, una sera a cena. Mio papà era un grande amico di Andrea e ci ha raccontato di tutte le cose belle che facevano insieme. Ecco perché abbiamo deciso di organizzare questo memorial per ricordarlo”, ha dichiarato Michela Atzori a pochi minuti dal fischio di inizio delle partite. “Siamo alla quinta edizione – ha proseguito Nando Atzori – abbiamo coinvolto il Comune e anche il Sindaco ha deciso di partecipare pur non avendo un passato da giocatore”. Come sempre anche gli enti di promozione sportiva e sociale hanno aderito alla manifestazione, con in testa lo Csen capitanato da Gigi Cavaliere sino ad arrivare alla Libertas che era rappresentata dal Dott. Felicino Vaniglia, responsabile regionale della sezione calcio giovanile ed amatoriale.