La notte piu buia del Savona

0
641

Premessa doverosa per i nostri lettori: a causa di un problema tecnico ieri sera abbiamo dovuto racchiudere in un modesto spazio il resoconto della partita del Pro Savona. Poche righe comunque sufficienti per descrivere il naufragio di una squadra che non ha mai navigato in acque tranquille, complice anche un equipaggio non proprio di prima scelta.  Ieri sera c’era l’ultima possibilità per salvare una stagione ed accedere magari in Promozione con il ripescaggio.  Non è andata così ed è giustissimo che sia finita così, con l’ennesima brutta figura di una stagione tutta sbagliata con la consolazione che peggio di così non si potrà fare. Ieri sconfitta contro la Campese, una delle tante squadre che nei propositi del pre campionato doveva portarsi in panchina un pallottoliere per stare dietro ai gol che avrebbe subito.  Invece è Savona che deve tenersi in sede un pallottoliere per contare le brutte figure con i tifosi, che ancora una volta sono stati illusi, e con tutto l’ambiente.  Ieri a fine partita a presentarsi è stato il dirigente Sinopia al quale va dato merito di non aver cercato alibi, magari portando la prima squadra ad allenarsi al mercato del lunedì. Vedremo da oggi in poi come saranno ricostruite le materie, che sono tante. Per finire una constatazione: ma con tutte le date a disposizione uno spareggio così atteso doveva giocarsi in concomitanza con la finale della Coppa Italia? Se non è  da un calcio di rigore che si giudica un giocatore, è invece da certe scelte che si intuisce la capacità di chi governa il calcio nostrano