Il galeone biancoblù viaggia a gonfie vele

0
77

Nella ventunesima giornata del campionato calcistico provinciale di Prima Categoria, girone “B” un Pro Savona mai domo, pugnace e capace di reggere alle avversità è uscito vittorioso al “Mazzucco” di Voze dall’incontro con la tenace Pro Pontedecimo. Sotto di due reti gli striscioni hanno saputo non perdersi d’animo, chiudendo al novantesimo per  4 e 3 una sfida ricca di gol ed emozioni e riguadagnando due punti alla Sampierdarenese che ha pareggiato per 0-0 il big match contro il San Cipriano, portandosi a -3 proprio dalla compagine del presidente Pittaluga. Le dichiarazioni di fine gara da parte di Maurizio Podestà, neo tecnico del Marinelli team fanno ben sperare: “ Nonostante sia stato un match in cui abbiamo sofferto una partenza ad handicap ( abbiamo subito prima un gol a causa di un nostro errore permettendo agli avversari di ripartire in contropiede, poi un altro su azione da calcio d’angolo) i ragazzi sono stati bravi a rimanere concentrati e a ribaltarla fino al 4-2. Si è registrato indubbiamente un cambio di mentalità rispetto a qualche mese fa. Dispiace per l’espulsione di Komoni e per quella rimediata da Youri Vittori nel finale, ragion per cui domenica prossima avremo molte assenze (anche Carro Gainza non è al meglio dopo aver subito una dura botta) quindi dovrò impegnarmi per schierare ancora una volta il miglior undici possibile”. Sulla  riconferma anche per la prossima stagione trapelata nell’ambiente. “Sono molto contento per le dichiarazioni del presidente in questo preciso momento però preferisco rimanere concentrato su questa stagione da coronare. Non voglio distrazioni, sono orgoglioso per quanto fatto fin qui e per l’attestato di stima ricevuto ma l’attenzione adesso non può che essere rivolta ai prossimi match”.
I recuperi contro Sampierdarenese (che resterà nella propria sede naturale del “Demartini” di Begato) e Fegino si disputeranno rispettivamente il 14 ed il 20 aprile, e le prossime cinque partite andranno disputate come se fossero delle finali, questo ovviamente a partire da quella contro il Quiliano/Valleggia.Godiamoci questi tre punti pesanti arrivati a fatica, in una partita scorbutica caratterizzata da un finale animato. Come ho avuto modo di dire sin dall’inizio, la scelta di Podestà credo che sia oculata e lungimirante indipendentemente dall’esito immediato. La mia stima varca i confini dell’innegabile amicizia ed è attinente al suo  bagaglio di professionalità e managerialità acquisito e perfezionato nel tempo con impegno e determinazione. I risultati li maturerà il campo, ma il suo patrimonio di competenza ed aurorevolezza è un brand che garantisce quel valore aggiunto che il “fumantino tycoon con la gorra”, meno sprovveduto di quanto alcuni ben pensanti hanno sentenziato sia, pretendeva per cercare di avvicinarsi al meglio..

Savona-Pontedecimo 4-3 (38′ F. Esposito, 43′, 49′ Y. Vittori, 90’+3 Rossetti – 24′ Gagliano, 28′ Pastorino, 90’+4 Riva)