Ad Albenga Sarrou si conferma il re

0
180

Prima giornata all’insegna del grande spettacolo a Campochiesa, per la Coppa Città di Albenga valida quale seconda tappa dell’Italia Bike Cup. Ordini di arrivo decisamente internazionali, all’altezza di una tappa di Coppa del Mondo per un evento che si è confermato un riferimento assoluto per la Mtb italiana e non solo. Il percorso di 4,3 km si è confermato selettivo non tanto dal punto di vista altimetrico, quanto tecnicamente, con le capacità di guida che hanno fatto la differenza.

Clima freddo e ventoso per la gara più attesa, quella degli Open maschili con 95 concorrenti al via e il canadese Leandre Bouchard (Forenco Holding Proco) a prendere l’iniziativa un po’ a sorpresa. A marcarlo stretto tre francesi tra cui il campione uscente ed ex iridato Jordan Sarrou (Specialized). Su di loro sono presto rientrati i due big dello schieramento italiano, l’altro biker Specialized Gerhard Kerschbaumer e Juri Zanotti (Bmc). Nel giro finale il giovane francese Adrien Boichis (Trinity) ha provato a fare il colpo sull’ultima salita, ma la coppia del team americano non si è fatta prendere di sorpresa e Sarrou ha confermato la sua leadership in Liguria, vincendo in 1h29’24” con 7” su un ottimo Kerschbaumer, terzo a 11” Boichis che in volata aveva la meglio su Bouchard mentre Zanotti chiudeva sesto, a 47”. Buona prova anche per l’altro azzurro Andreas Emanuele Vittone (Ktm Protek Elettrosystem), 12° e quarto degli Under 23 a 2’36”.

Doppietta elvetica nella prova femminile, con Sina Frei (Specialized) e Alessandra Keller (Thomus Maxon) che hanno subito preso il largo, ma con loro c’era anche la campionessa d’Italia Eva Lechner (Trinx) che ha tenuto il loro ritmo fino al penultimo giro, quando le due svizzere hanno allungato per andarsi a giocare la vittoria allo sprint, andata alla vicecampionessa olimpica Frei. La Lechner ha comunque amministrato con disinvoltura la terza piazza a 57” davanti alla compagna di squadra Giorgia Marchet a 2’08”. Di rilievo la prestazione di Letizia Marzani, al suo primo anno da U23, vincitrice di categoria e sesta assoluta a 2’08”.

Nelle prove riservate agli junior successo per Marco Betteo (Scott) che ha preceduto di 15” Nicolas Milesi (Cicl.Trevigliese) e di 33” il vincitore della tappa di Verona Pietro Mattio (Vigor Cycling), mentre tra le pari età è arrivata la rivincita della campionessa italiana di ciclocross Sophie Auer (Junior Sudtirol), terza nella tappa inaugurale e che ha sconfitto chi l’aveva preceduta, Valentina Corvi (Trinx) a 30” e Lucrezia Braida (Rudy Project) a 1’32”.

La Coppa Città di Albenga chiude la parte riservata agli Assoluti ma non la sua edizione 2022. Spazio alle categorie giovanili per la loro gara nazionale, con inizio alle ore 8:30 e a seguire toccherà ai Master, impegnati nelle gare valide anche per il Grand Prix d’Inverno. C’è ancora tanto da vivere e da vedere sui sentieri di Albenga…