Un bomber italiano da Stella Rossa

0
33
La Nazionale Under 18 Dilettanti nella stagione 2008/2009 ha potuto contare su un attaccante di razza come Diego Falcinelli in campo con la Pontevecchio (Serie D). La maglia azzurra lo aveva portato alla ribalta attirando le attenzioni dell’Inter che non se l’è lasciato sfuggire. Da quel momento la carriera dell’attaccante di Marsciano è decollata con il Sassuolo in B, nel mezzo una grande stagione in 1^ Divisione con il Foligno. Dal 2012 al 2014 in prestito ha fatto bene con il Lanciano. Nella stagione 2014/2015 ha trascinato a suon di gol (14) il Perugia ai Play Off per la Serie A. Nel 2015/2016 il Sassuolo lo riscatta e Falcinelli fa il suo esordio nel massimo campionato italiano segnando la sua prima rete in assoluto il 23 agosto firmando un successo prestigioso con il Napoli. Per lui saranno 23 le presenze in tutto con un Sassuolo che per la prima volta nella sua storia si qualifica per la Uefa. Nella stagione seguente Falcinelli si toglie la soddisfazione di esordire in Europa League prima di essere ceduto in prestito al Crotone. La stagione con i calabresi lo riporta su buoni livelli realizzativi e con 13 gol (tripletta in Serie A contro l’Empoli) contribuisce attivamente alla prima, storica salvezza dei pitagorici in massima categoria  Tornato a Sassuolo, gioca la prima metà del campionato 2017-2018 in maglia neroverde; il 31 gennaio 2018 passa in prestito alla Fiorentina, club con cui conclude il resto della stagione, senza trovare il gol in campionato. L’estate seguente approda a titolo definitivo al Bologna, ma anche quest’esperienza si rivela incolore, segnando il suo unico gol per gli emiliani il 4 dicembre 2018, nel quarto turno di Coppa Italia, proprio all’ex Crotone (3-0). Ormai finito ai margini della squadra petroniana, nel campionato 2019-2020 scende di categoria facendo ritorno in prestito al Perugia. Stavolta non riesce a ripetersi sui livelli della precedenza esperienza umbra, siglando solo 3 reti in un campionato che termina per i biancorossi con la retrocessione ai play-out.
Tornato alla base, l’11 settembre 2020 viene ceduto in prestito, con diritto di riscatto, al club serbo della Stella Rossa. Alla sua seconda partita segna la sua prima doppietta con la squadra, nella partita vinta per 6-0 contro il Voždovac. Il 16 settembre 2020 ha modo di debuttare in UEFA Champions League, nella sconfitta ai tiri di rigore nei preliminari contro l’Omonia, mentre il successivo 1º ottobre segna la sua prima rete in Europa League, nello spareggio vinto per 2-1 sul campo dell’Ararat-Armenia. Nel 2020-2021 si aggiudica il campionato e la Coppa di Serbia; nel luglio 2021, malgrado abbia un altro anno di contratto con la compagine serba, fa rientro al Bologna per motivi familiari.Attualmente è in procinto di ridiscendere in B in prestito al Modena.