Dal Gioco…ai Giochi

Roma 1 Luglio 2021Presentazione Educamp “dal gioco ai giochi”© foto di Luca Pagliaricci

Si torna in campo con gli Educamp Coni 2021. Malagò: un modello vincente. Si scende di nuovo in campo con gli Educamp. È stata presentata questa mattina, nel Salone d’Onore, l’edizione 2021 dei centri estivi multidisciplinari – organizzati dalle ASD/SSD sotto la supervisione dei Comitati Regionali. Si riparte nel segno dei contenuti legati al progetto educativo promosso dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano per avviare e orientare allo sport i giovani dai 5 ai 14 anni, con l’obiettivo di favorire una corretta formazione rispettando le fasi di crescita nel rispetto delle potenzialità individuali.L’attività sportiva giovanile del CONI riprende grazie all’impegno dei Comitati Regionali CONI, che supportano in ogni regione la difficile ripartenza delle ASD e SSD, assistendole in un progetto dove ‘il gioco’ è utilizzato come strumento didattico privilegiato per l’apprendimento motorio-sportivo, fondamentale per il ruolo che riveste nel motivare i giovani e per la sua valenza aggregativa, il tutto nel rispetto delle Linee Guida e delle prescrizioni che riguardano la tutela della salute e il contenimento del contagio da Covid-19.Il Presidente Malagò ha salutato l’inizio dell’edizione 2021 con un messaggio carico di significati. “Realizzare, in un contesto storico così complesso, un’iniziativa bella e importante come gli Educamp ha un significato speciale. Parliamo di un progetto diffuso in modo capillare, con 360 centri sparsi sul territorio, che vivono attraverso un’interazione sinergica capace di fare la differenza. Per questo meritano un grande applauso i Comitati Regionali e tutte le società e le associazioni che consentono di concretizzare questo proposito, mentre un sincero ringraziamento va alla Ferrero che ci accompagna nel percorso credendo nei valori che vengono espressi. Aiutare l’attività di base in modo ludico è la chiave vincente”. Ferrero, attraverso il progetto di responsabilità sociale Kinder Joy of Moving, ha consolidato il rapporto con gli Educamp. “Lo sport di base parte dalla gioia di muoversi e arriva fino ai Giochi. Alla base c’è uno stile di vita attivo.  Investiamo in questa idea, movimento è essenziale e lo sport incarna valori nei quali crediamo fortemente”, ha dichiarato Raul Romoli Venturi, presente insieme a Max Castiglia in rappresentanza del partner dell’iniziativa. Il Salone d’Onore è entrato in collegamento con tutti i Comitati Regionali, che – attraverso i loro Presidenti e delegati – hanno rappresentato sinteticamente le iniziative a supporto del progetto. Tra gli altri è intervenuta anche la Vice Presidente del CONI, Claudia Giordani.
Il progetto EDUCAMP CONI si avvale del coinvolgimento integrato degli Organismi Sportivi e delle società sportive ad essi affiliate: al momento stanno partendo circa 350 Educamp CONI in 20 Regioni diverse (con Veneto e Sicilia leader), numero destinato a crescere ancora nei prossimi giorni.L’iniziativa, mentre continuerà a crescere in Italia, volerà anche a Tokyo portando la qualità dei progetti giovanili targati CONI tra le eccellenze italiane di CASA ITALIA con una speciale attivazione. Una “Educamp CONI Experience” con momenti di gioco-sport accompagnati da due grandi atleti ambassador – Marta Pagnini e Valerio Aspromonte – che, coinvolgendo i bambini, li guideranno in attività in cui il claim “dal GIOCO ai GIOCHI” prende vita e in cui attraverso il piacere del gioco possano conoscere e scoprire lo sport di alto livello in un momento importante anche di interscambio culturale. Entusiasti i due campioni. “Un modo per veicolare l’importanza dello sport nella crescita dei giovani e rappresentare loro l’importanza di un percorso di crescita fondato sugli ideali che vengono veicolati. Si tratta di un’opportunità speciale, siamo fieri di poterla vivere”. “Dal Gioco ai Giochi”, perché gli Educamp CONI contribuiscono a scoprire e a far crescere i campioni azzurri di domani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: