Sei medaglie della Lega Navale savonese alla regionale di Genova Prà’

Positiva trasferta dei cinque giovani canottieri della Lega Navale di Savona alla regata regionale che si è svolta sul canale di calma di Genova Prà il giorno 25 aprile, dove hanno raccolto un bottino di sei medaglie (una d’oro, una d’argento e quattro di bronzo), frutto degli allenamenti con cui, tra l’altro, i ragazzi reagiscono costruttivamente allo stress delle limitazioni imposte sul piano sociale alla vita quotidiana e scolastica dall’osservanza delle norme anti contagio.

Per quanto riguarda la medaglia d’oro, Michelangelo Malinconico ha confermato le attese nel singolo 7,20 Allievi C sulla distanza dei 1.500 metri, con una gara condotta in testa sin dalla prima palata e conclusa con un distacco sul secondo arrivato della Soc. Murcarolo di 37 secondi, ed ancora maggiori sugli altri avversari del Rowing Club Genovese e della S.S. Speranza. Con questa ennesima vittoria per distacco, Michelangelo si conferma atleta di punta dei canottieri della L.N.I. Savona.

La medaglia d’argento conquistata da Michele Loffredo nel singolo Pesi Leggeri metri 2000 è l’ottimo esito di una gara molto combattuta ed avvincente, che ha visto i quattro partecipanti giungere al traguardo distanziati di poche palate. Michele, preceduto dall’atleta della Canottieri Velocior La Spezia, ha a sua volta superato di soli tre secondi il compagno di squadra Federico Goso (che si è quindi aggiudicato il bronzo) e l’atleta della L.N.I. Sestri Ponente. Un finale quindi al fotofinish tra i due compagni di squadra savonesi nello spirito di una sana rivalità.

Nella prima mattinata la coppia Goso e Loffredo aveva composto l’equipaggio della specialità del doppio Pesi Leggeri metri 2.000 conquistando un onorevole bronzo dietro la S.S. Speranza di Genova Prà ed il Rowing Club Genovese. Equipaggio sperimentale che ha comunque dato il meglio, senza sfigurare.

Anche Marcella Sabatelli si è aggiudicata una medaglia di bronzo, nella specialità del singolo Under 23 metri 2.000 dove ha trovato avversarie di esperienza superiore ma non si è lasciata condizionare ed ha portato a termine la gara facendo una buona figura per aver dato a propria volta il massimo.

Da segnalare infine il sesto posto ottenuto da Simone Mamini nel singolo esordienti metri 2.000: alla sua seconda gara, Simone ha fatto registrare un miglioramento che fa ben sperare per i futuri impegni.

Questi risultati sono più che incoraggianti in vista dei prossimi impegni, ai Campionati regionali di Genova ed al Festival dei Giovani di Varese, mentre da parte loro l’Allenatore Franco Badino, l’istruttrice Federica Perata e il D.T. Bruno Pignone sperano che le condizioni meteo marine consentano di poter svolgere i programmi di allenamento in mare con più regolarità, cosa che sin ad oggi non è stata sempre possibile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: