La Luna bussera’ ancora (per far mangiar le accuse dri kiwi… )

Non vogliamo essere nazionalisti ed il compito di un cronista sportivo e’ quello di riconoscere i meriti degli avversari e sottostimare i piagnistei di chi cerca sempre un alibi. ” Chi vince gode, chi perde spiega” insomma, ma poi esistono situazioni nelle quali non puoi tacere. Una di queste riguarda la sconfitta di Luna Rossa nelle due regate di questa notte, soprattutto la seconda quando siamo passati da un vantaggio di quattro minuti ad un distacco di cinque. Un errore da parte del nostro equipaggio ma questo non giustifica i commenti dei kiwi che sono a dir poco sprezzanti. Sentirsi dire che non sappiamo andar per mare e’ come dire che Sharon Stone non ha fascino o esempio recente, che i vincitori dell ‘ultimo Festival hanno cambiato la musica italiana come Volare di Modugno. Ora sentirsi dire, noi Patria di Marco Polo, Magellano, Vespucci e Colombo (che solo i neozelandesi pensano sia un tenente….) che non sappiamo andar per mare risuona come una bestemmia detto da un popolo che, come gli australiani faticherebbe a trovare la via di casa se non ci fossero i canguri. Ecco proprio per questo stanotte ci salveremo tutti in piedi a tifare Sibello e Luna Rossa. Perche’ lasciare la Coppa America ancora a questi personaggi risulta un insulto per chi ama la vela

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: