Francesco Ciocca: “Gratificato e onorato”

Franco Ciocca il 18 gennaio ha ricevuto, dal consiglio federale, per la quarta volta consecutiva il mandato di delegato regionale FITAV Liguria. Questo incarico lo ricoprirà fino al 2024.
Franco Ciocca il 18 gennaio ha ricevuto, dal consiglio federale, per la quarta volta consecutiva il mandato di delegato regionale FITAV Liguria. Questo incarico lo ricoprirà fino al 2024.

Il 18 gennaio si è riunito il Consiglio Federale che ha sancito la nomina, arrivando così a quattro mandati consecutivi, di delegato regionale della FITAV Liguria per il prossimo quadriennio olimpico: “Sono entrato nella FITAV nel 2011, perché eletto Delegato regionale in sostituzione del compianto Vincenzo Torti- esordisce Franco- da allora sono sempre stato riconfermato alla guida del tiro a volo ligure. Tutto questo mi gratifica e mi onora, ma soprattutto rinnova in me l’entusiasmo, perché mi ripaga del lavoro svolto con impegno e
dedizione in tutti questi anni.
Al tempo stesso mi sprona a trovare nuove forze che siano da volano per incrementare il numero degli
appassionati da avvicinare al nostro sport e pertanto mi adopererò, come sempre, a pubblicizzare l’attività del tiro in Liguria.
Seppur conscio della difficoltà e delle problematiche alle quali andrò incontro- prosegue Ciocca- sono certo di poter contare
sul buon rapporto che si è instaurato con gli Enti istituzionali in sinergia con la mia Federazione, sul
supporto sia del CONI regionale, che delle Delegazioni provinciali CONI, sul sostegno delle Società, ma
soprattutto su quello della grande famiglia dei Tiratori liguri.
Perciò, sono sicuro che lavorando in un clima di totale cooperazione e sinergia, riusciremo a superare
anche questa volta le criticità a cui andremo incontro”.

“Da dove nasce la mia passione per il tiro a volo? Nasce da ragazzo. Ricordo con piacere che passavo giornate intere, durante le feste paesane, ad osservare il lancio dei piattelli.
A quei tempi c’era meno burocrazia e l’abitudine d’installare una macchina lancia piattelli per far divertire soprattutto i cacciatori dei dintorni.
Il tempo passa e appena compiuti 16 anni, con la firma di mio padre, presi il porto di fucile per uso caccia
e durante la stagione estiva mi recavo con la mia doppietta a tirare al piattello, e da lì ho iniziato la mia
carriera tiravolista. Gli anni passano e la passione cresce infatti negli anni 80, parlando con un amico appassionato e praticante di
Tiro a volo, ricordo che mi accompagnò presso l’armeria Tessitore di Savona dove comprai il mio primo
fucile da Tiro. Nello stesso anno presi la tessera FITAV e diventai Socio del Tiro a Volo “Priama”.
In tempi successivi decisi di intraprendere anche la carriera di dirigente sportivo- conclude Ciocca- e negli anni 2000 venni
eletto nel consiglio direttivo della “Priama”, ricoprendo anche la carica di Vicepresidente fino al 2011, anno in cui sono entrato in FITAV”.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: