Savona Sport Up, premiato per l’hockey prato Paolo Nari della Pippo Vagabondo Cairo

0
288

Cinquantacinque società sportive, 29 discipline rappresentate e oltre 100 ore di attività sportive ed istituzionali: questi sono i numeri che caratterizzano la seconda edizione di Sport Up, l’iniziativa promossa dal Comune di Savona per celebrare la ricchezza sportiva del territorio, il suo valore educativo ed il suo potenziale inclusivo.

Nell’area media, gestita da coreografo e artista Edo Pampuro, Radio Jasper ha intervistato l’ASD Pippo Vagabondo, l’ASD La rosa dei Venti ed il Lions Club Vada Sabatia, che da anni collaborano per portare avanti una bella realtà di sport inclusivo in Val Bormida.

Partendo dal recente successo in Coppa Italia di parahockey dei valligiani, l’intervista ha parlato della bellezza dello sport inclusivo: “Lo scopo di Pippo Vagabondo e della Rosa dei Venti – hanno detto i tecnici Alessandro e Andrea Nari – é quello di dare una casa per tutti, uno spazio dove giocare tutti insieme, senza barriere.” “Nell’ambito del progetto Insieme Possiamo – ha aggiunto il past president del Lions Club Vada Sabatia Carolina Gaggiolo – i Lions vogliono essere vicini a tutte le realtà che, come Pippo Vagabondo, lavorano ogni giorno per diminuire le disuguaglianze ed abbattere le barriere.” Durante l’intervista è stato consegnata al tecnico Paolo Nari il premio Sport Up per il suo impegno decennale per lo sport e la promozione sociale.