Il “giramondo” Luca Casarino, ex giocatore e allenatore di calcio, ci ha lasciati

0
342

Tutto il mondo del calcio savonese (anche se da tempo non era più protagonista nelle cronache locali) è in lutto per la precoce scomparsa di Luca Casarino, ex calciatore (aveva militato in diverse squadre savonesi, in serie D e C) ed ora allenatore con diverse esperienze all’estero. Luca aveva solo 45 anni. Figlio di Luciano (anch’egli mancato a soli 52 anni), colonna del Savona Calcio,aveva militato in diverse società liguri tra cui Vado, Albisola, Savona e Varazze, poi era passato alla Primavera del Genoa e quindi nell’Alessandria e nel Trani, rispettivamente in serie D e C. Dopo aver smesso col calcio giocato, era diventato un buon allenatore e aveva iniziato a collaborare con il Milan, diventando coordinatore tecnico del Milan Junior Camp e Academy e facendo da talent scout per la società rossonera. Dopo aver collaborato con la squadra cinese dello Shanghai Qi Lin Fc per due anni, dal 2011 si trovava in Brasile in qualità di osservatore tecnico del Coritiba Fc prima e di collaboratore tecnico del Paranà. Dallo scorso anno faceva parte dello staff tecnico del Clube Atlético Tubarão, dedicandosi in particolare alla squadra Under20, sotto la sua guida arrivata al secondo posto della serie B di Santa Catarina. A settembre Casarino aveva fatto ritorno in Italia per combattere la malattia che lo aveva attaccato. Si è spento giorni fa all’ospedale San Paolo di Savona e il funerale è stato celebrato nella chiesa di corso Tardy e Benech. Ha lascia la mamma Alda Melis, la zia Pia, lo zio Bruno. Tantissimi i messaggi di cordoglio e dolore che, nelle ultime ore, si sono susseguiti. Tra questi quello dell’assessore regionale allo sport della Regione Liguria Simona Ferro che lo ha ricordato così: “Il mondo del calcio savonese e ligure perde un allenatore di grande esperienza e competenza. Il suo nome è legato a importanti squadre non solo italiane ma anche straniere. Alla famiglia il mio cordoglio e la mia vicinanza”.