Atletica Arcobaleno, un week end decisamente intenso, gare un po’ ovunque, tra piste e pedane indoor e stadi outdoor per i lanci lunghi.

0
259

Iniziamo dalla trasferta a Modena per Anabel Vitale. Seguita dal tecnico Samuele De VartiAnabel ha tolto 7 centesimi al suo personale sui 60 ostacoli (pur non avendo a fianco avversarie in grado di impensierirla) e portandosi a 8.72, aggiudicandosi la gara con facilità. Squillo importante a una settimana dai Campionati Italiani Promesse indoor che andranno in scena ad Ancona. Molti gli arcobaleni in gara a Bra. La neo junior Asia Bianchi migliora lo stagionale sui 60 ostacoli portandolo a 9.20 e realizza anche un pregevole 7.97 sui 60 piani. Sui 60 piani ottimo 7.37 dell’allievo Tommaso Scola, con Stefano Oberti al personale in 7.41. Buone note in questa gara anche per Alessio Zunino, Andrea Innocenti, Gabriele Perotto e Samuele Nucifora. Crescono altri due allievi di De Varti sui 60 ostacoli: l’allievo MarcoaurelioVigliani si impone con un notevole 8.81, mentre lo junior Damiano Di Crescenzo centra un ottimo 8.76. A Torino doppia gara: lanci lunghi in esterno e salti in estensione indoor. I risultati più significativi sono quelli realizzati dalla junior Ilaria Cavanna (40.43 nel martello) e da Camilla De Francesco (portatasi, sempre nel martello, a 33.51. Nuovo PB per l’atleta e coach Jacopo Ravera nel disco, con attrezzo a 33.11. In gara anche Irene Viotti (giavellotto) e Giulia Parodi (martello). Nei salti 5.06 nel lungo per Asia Bianchi (in lite con la pedana). Qualche problema allo stacco anche per Elisa Sacco che realizza 10.47 nel triplo. A Bergamo gara di Prove Multiple. Esordio in Arcobaleno per le giovani allieve Silvia Mirto (buoni i suoi parziali nell’alto – 1.41 – e nel lungo – 4.52 -) e Letizia Leoni, scuola Athle Team Genova. A Padova in scena i tre sprinter ovadesi Francesco Torello, Flavio Perelli e Jacopo Ferrari. Impegnati sui 60 piani hanno corsi in 7.56, 7.59 e 7.76. Considerate le condizioni quotidiane di allenamento sul vetusto impianto ovadese risultati quasi in odore di miracolistica. Ad Ancona in gara il ponentino Samuele Parodi: per lui 24.39 sui 200 e 11.73 nel triplo. A La Spezia 1° giornata regionale del Campionato invernali lanci lunghi. Gioele Buzzanca confidava fosse la volta buona per infrangere il “muro” dei 50 metri nel disco… Appuntamento rinviato, con il miglior lancio a 47.54 e seconda posizione nella classifica generale. L’allieva Michela Brugnera si è portata a 23.41 /3° piazza) nel disco, mentre lo junior Nicholas Carrai ha realizzato 40.07 nel giavellotto. In gara anche i giovani neo allievi Riccardo Bonora e Elena Ambanese.