I Pirates salutano questo campionato con una sconfitta in semifinale contro i favoritissimi e lanciatissimi Skorpions Varese.

0
64

I Pirates salutano questo campionato con una sconfitta in semifinale contro i favoritissimi e lanciatissimi Skorpions Varese. I liguri si sono presentati a Vedano Olona con buone intenzioni e motivati dall’ultima vittoria contro le Aquile Ferrara nel quarto di finale. La forza e la qualita’ degli avversari unita ad un roster molto piu numeroso di quello pirata ha fatto si che i ragazzi di Coach Giuso iniziassero la gara gia’ con un handicap concreto. Non si parte mai battuti in partenza ed infatti i pirati hanno retto l’urto della corazzata lombarda molto bene, tenendo per quasi un tempo i varesotti sul 7-0 con la meta di Crosta. Ma proprio quando sembrava che il vascello pirata riuscisse ad arrivare in porto con minimo danno , negli ultimi minuti gli scorpioni mettevano a segno un 1-2 con Mozzanica e Brovelli che spegneva ogni velleita di rimonta dei savonesi. Fine primo tempo Skorpions 21 – Pirates 0 .

Il secondo tempo si apriva subito con un field goal di Girardi degli Skorpions che si portavano sul 24 a 0. I pirati non riuscivano ad imbastire una benche’ minima reazione con l’attacco che era costantemente fermato dalla difesa rossonera e costringeva la difesa biancoblu ad un lavoro straordinario che alla lunga e’ risultato penalizzante per i difensori liguri. Altre due mete di Della Bosca e Poste’ chiudevano di fatto la partita. Applausi dal numeroso pubblico presente sugli spalti con una folta presenza anche dei tifosi liguri saliti a sostenere i propri giocatori.

Eugenio Meini, Direttore Sportivo Pirates 1984: “ Complimenti agli Skorpions, squadra di altra categoria che a mio avviso, oltre ad essere candidata alla vittoria finale, puo’ aspirare tranquillamente alla 1° divisione. Noi abbiamo pagato il roster corto ed una minore esperienza per giocare a questi livelli. Siamo comunque soddisfatti del percorso fin qui svolto. L’anno scorso eravamo la matricola ed abbiamo pagato dazio, ma quest’anno abbiamo dimostrato che ci meritiamo la categoria. Stiamo indubbiamente crescendo ed il nostro programma rispetta ampiamente le tempistiche concordate con il nostro coaching staff. D’altronde Roma non e’ stata costruita in un giorno ed a certi traguardi ci si arriva per gradi. Godiamoci questo campionato super positivo, storico per la nostra franchigia e per la Liguria del football americano a 11 dove, sotto l’egida della Fidaf, nessun team ligure e’ mai arrivato ad una semifinale. Questo e’ il frutto di un lavoro costante della ricerca del meglio e della voglia di migliorarsi, soprattutto dei ragazzi. Senza la loro motivazione e determinazione nel raggiungere gli obiettivi prefissati, oggi non saremo qui a parlare dei Pirates. Nel frattempo abbiamo ripreso a lavorare sul territorio che , dopo il Covid, risulta essere molto piu’ attento e recettivo alle nostre iniziative. Siamo partiti con Educamp sul nostro campo a Luceto dove ogni Mercoledi mattina fino al 12 di Agosto , oltre 40 ragazzi e ragazze dai 6 ai 14 anni, coadiuvati dal nostro staff tecnico , giocano a flag e si divertono. Abbiamo altre iniziativa in programma tra cui il Camp di reclutamento a Settembre aperto a tutti, maschi e femmine dai 15 anni in avanti, dove il nostro obiettivo e’, oltre quello di riuscire a formare un team tackle under 19 maschile, anche quello di implementare il roster della squadra femminile. Invito fin d’ora i ragazzi e le ragazze interessate a prendere contatto con la nostra segreteria semplicemente telefonando , mandando una mail piratessavona@fidaf.org oppure tramite i nostri canali social FB o IG.