Ah, Aperi

0
117

Un simpatico tifoso rossoblu, da sempre frequentatore del Chittolina, ieri pomeriggio mimava il famoso gesto alla fronte dello spot di un noto marchio, il cui nome è praticamente uguale a quello dell’attaccante vadese, ormai in procinto di salutare la squadra. Usiamo ancora il condizionale perché lo staff dirigenziale farà ancora un tentativo per tenersi accanto questo attaccante.  Ma sembra che il giocatore catanese, non più un ragazzino, voglia giustamente giocarsi ancora una carta con team di categoria superiore. La perdita di Aperi, per quanto dolorosa, non farà  cambiare i piani dei dirigenti che puntano ad un campionato da protagonisti, con astinenza alzata rispetto alla stagione scorsa. Si punta perciò a bloccare gli altri giocatori più rappresentativi e fare interventi mirati sul mercato.

Nella foto Sebastiano Aperi