La primavera alassina ritrova le bocce

0
194

A distanza di tre anni, ad Alassio l’inizio della primavera torna ad essere caratterizzato dall’appuntamento con lo sport delle bocce, specialità volo. Un appuntamento doppio che conferma la Città del Muretto capitale internazionale di questa disciplina. La storica Targa d’oro (nata nel 1954, non disputata nel 2020 e slittata a ottobre nel 2021) quest’anno è infatti preceduta da una tappa della Ligue Sport Boules M1, prestigioso circuito nazionale francese che per la prima volta si svolge oltreconfine. Fari puntati, ovviamente, sul Palaravizza.

Ligue M1 – Si parte giovedì 7 e venerdì 8 aprile con la quarta delle otto tappe della Ligue M1, kermesse che vede impegnati i migliori 16 club transalpini, garantendo anche un interessante ritorno dal punto di vista della promozione turistica. La competizione è a quadrette, con due riserve a disposizione. La kermesse in precedenza ha toccato Macon, Saint Sigolène e Saint Quintin Fallavier, mentre successivamente sarà di scena a Saint Vulbas, Le Puy en Velay, Villefranche sur Saone e Ais les Bains. In vetta alla classifica attualmente c’è il Team Nice capitanato da Xavier Challamel davanti al Saint Vulbas di Albert Didona. Teatro di tutte le sfide sarà il Palaravizza, con ingresso gratuito per entrambe le giornate. . Il primo turno è previsto per la serata di giovedì, preceduto, nel pomeriggio, da diverse attività di animazione e da sfide tra squadre composte da alcuni campioni e da allievi delle scuole bocce locali. Coinvolte anche le autorità. Venerdì le ostilità si apriranno già dalla mattina e culmineranno con la finale delle ore 21, ripresa dalle telecamere di Sport en France, che la trasmetterà interamente in differita, facendola precedere da una video cartolina di Alassio. Una seconda messa in onda è prevista sul canale L’Equipe.

Il Campionato M1 è un evento della Ligue National de Sport Boules. L’organizzazione locale è curata dal Comitato Organizzatore Locale Bocce Alassio (Colba) che nel 2019 e nel 2021 si è occupato del Mondiale Giovanile e del Mondiale Femminile & Senior. Il Mondiale Maschile, in un primo tempo programmato dalla Federazione Internazionale per il 2022, è stato rinviato e non si disputerà prima del 2023.

Targa d’oro – Quando mancano ancora 48 ore alla chiusura delle iscrizioni, sono già oltre mille gli iscritti alla 69a edizione della Targa d’oro, manifestazione internazionale autorizzata dalla Fiboules, in programma sabato 9 e domenica 10 aprile ad Alassio e località limitrofe. La Targa d’oro comprende la mitica competizione a quadrette, la Targa Junior e la Targa Rosa, tabelloni a coppie, inseriti rispettivamente nel 2014 e 2015, riservati ai giovani (quest’anno della categoria Under 15/12) e alle donne. Oltre 220 sono le formazioni per la Targa d’oro, più di 40 quelle della gara femminile e una ventina quelle giovanili. In arrivo anche atleti dal Triveneto e una quarantina di compagini straniere, da Francia, Principato di Monaco, Slovenia, Croazia, Svizzera e Spagna.

Nella giornata di sabato (primo turno alle ore 8) si giocherà in diverse sedi, tra Diano Marina e Albenga (dove sarà utilizzato anche il campo sportivo in sterrato di Bastia), incluse alcune località dell’entroterra. Ambito destinato ad ampliarsi in caso di pioggia. Per la terza volta sarà proposta, dal primo pomeriggio del sabato, la Targa Bis, riservata alle compagini uscite perdenti dai turni della mattinata.

A partire dalla serata di sabato il clou dell’evento si concentrerà al Palasport Ravizza, con ingresso a pagamento (biglietto per le singole sessioni tra i 3 e i 7 euro). Gran finale domenica 10 alle ore 17 con tutte le finali in contemporanea. Per il successo si rinnoverà una grande lotta tra i portacolori italiani e i transalpini. La scorsa edizione della Targa d’oro, disputata a ottobre quale antipasto del Mondiale Femminile & Senior, ha visto trionfare Matteo Mana, Luca Melignano, Davor Janzic e Michele Data (La Perosina), vittoriosi in finale sui francesi dell’Annecienne (Ducotè, Gonzales, Thierry, Moncenis).

L’organizzazione della Targa d’oro è curata dalla Associazione Bocciofila Alassina con la collaborazione di Gesco e Colba.

Diretta streaming – Tutti gli incontri che avranno luogo nelle quattro giornate sugli otto campi allestiti all’interno del Palaravizza saranno trasmessi in diretta streaming.

Accesso del pubblico – In base alle nuove normative, come da indicazione della Federazione Italiana Bocce, non vi sono limitazioni alla capienza omologata degli impianti coinvolti. Gli spettatori, fermo restando l’utilizzo delle mascherine FFP2, devono essere in possesso del green pass base nelle strutture all’aperto e del super green pass per quelli al chiuso.

Partner – I due appuntamenti si svolgono sotto l’egida della Federazione Italiana Bocce, si avvalgono del sostegno di Comune di Alassio e Regione Liguria ed hanno ricevuto il patrocinio di Coni Liguria e Provincia di Savona. Principali partner sono Solaris Yachts e Limone Piemonte.