Quattro anni di fuoco per il nostro sport

0
117

Quando Valentina Vezzali riceverà, durante la Cerimonia di Chiusura, la bandiera olimpica per Milano-Cortina 2026 inizieranno ufficialmente quattro anni di fuoco per lo sport italiano, certamente i più  importanti dal dopoguerra. Da oggi all’inverno del 2026 lo sport italiano sarà chiamato a confermare i grandissimi risultati ottenuti nell’ultimo anno, testimoniati soprattutto dalle Olimpiadi di Tokyo e quelle invernali di Pechino, dove torniamo a casa con 17 medaglie e qualche rimpianto per non aver ulteriormente ampliato il bottino. Due eventi che hanno, e bisogna esserne fieri, messo in mostra il grande movimento femminile del nostro sport, altro che quote rosa. Oggi, dati ufficiali, le donne sono più interessate allo sport visto e praticato che i colleghi maschi e questo lo si evince anche dagli sponsor dei grandi appuntamenti.  Il grande banco di prova per lo sport italiano sarà  Parigi 2024, un’Olimpiade estiva che si annuncia già da ora splendida sotto ogni aspetto, grazie anche alla grandeur dei francesi. Siamo attesi, in tutte le discipline, al varco e dimostrare che Tokyo non è stata una meteora o una serie di circostanze fortunate. Compito di Eco dello Sport sarà quello di accompagnarvi al grande evento, seguendo tutte le discipline, i loro protagonisti e i tanti problemi da risolvere. Questo, senza far dimenticare ovviamente lo sport regionale, punto di forza del sito. Prima di passare a Milano-Cortina un pensiero al calcio, che non dobbiamo mai dimenticare ha un indotto di tantissimi lavoratori. Tra un mese ci giochiamo la qualificazione ai Mondiali in Qatar, ed esserci, anche dal punto di vista economico, sarebbe un grande vantaggio . Dunque tutti con la nostra Nazionale senza lasciarsi andare a dichiarazioni retoriche. In  conclusione Milano-Cortina 2026 dove oltre i risultati dovremo dimostrare la nostra grande capacità  di organizzare un grande evento sotto gli occhi attenti di un mondo che spesso ci dipinge in modo poco edificante.  Credo che questa sia una scommessa vinta. E poi qualcosa vorrà dire se i nati nel 1961 dicono che le Olimpiadi di Roma furono così  belle da farci decidere di venire al mondo.

Foto di Cortina, sede Olimpiadi 2026

Email olianno3@libero.it

Cell 370.37.28.623