Le capriole del presidente Ragazzoni

0
307

Francamente, con tutta la stima ed il rispetto per la persona, rimane difficile dare consenso alle parole di Stefano Ragazzoni, presidente dell’Alassio, società  ufficialmente esclusa dal campionato di Eccellenza per decisione del comitato Ligure della Figc. Oggi il numero uno del team ponentino si scaglia contro il presidente del comitato regionale  Ivaldi circa il  fatto, che a fronte delle inadempienze dovute, la società potrebbe,  come da regolamento,  ripartire dalla Seconda, dopo essere stata esclusa dall’Eccellenza. Sembra francamente fuori luogo la dichiarazione del presidente alassino che in un’intervista   afferma come  in fondo ci sono società  che hanno inadempienze peggiori. Come se un cliente di un istituto di credito, a fronte di rate di un mutuo non pagato, affermasse che anche altri titolari di conto non sono in regola. E poi cosa si voleva pretendere da una società  che, quasi da servizio da  Striscia la Notizia, si è  messa alla berlina facendo appello anche a vecchi giocatori di presentarsi in sede pur di avere una rosa da presentare a referto. Giocatori promessi e mai arrivati e altri che non erano all’altezza, questo il sunto della fallimentare gestione.  Presidente Ragazzoni prima di vedere la pagliuzza negli occhi degli altri, le diamo un consiglioA:  guardi la trave che ha colpito i suoi.

Email olianno3@libero.it

Nella foto il presidente Ragazzoni

Cell 370.37.28.623