L’ Alassio si ritira, come cambia l ‘Eccellenza

0
85

Che non si sarebbe riusciti ad arrivare a fine stagione lo si è capito quando, tramite Facebook,  la società chiedeva il rinforzo dell’organico per poter scendere in campo. Poi certo il presidente  Regazzoni può  oggi affermare che il ritiro dell’Alassio dal campionato di Eccellenza è  legato al fatto che il comitato Ligure della Ficg abbia richiesto il pagamento delle quote relativo all’iscrizione. Ma in realtà  fin da inizio torneo si era capito di essere partiti con il piede sbagliato, con giocatori che non arrivavano a rinforzare la rosa. Poi certo la pandemia ha aggravato le cose ma la sensazione che l’Eccellenza fosse una cosa troppo grossa per l’Alassio l’hanno capita tutti i simpatizzanti.  Ora con il ritiro della squadra, tra l ‘altro motivato per i mancati obblighi verso la Ficg, difficile pensare a cosa accadrà.  Di certo non si ripartirà dalla Promozione, più facile da una Seconda. Il regolamento prevede che in caso di ritiro di una squadra, vengano annullati i punti conquistati dalle avversarie. In virtù di questo la classifica è  la seguente: Cairese 33, Genova Calcio e Finale 30, Albenga 27, Ventimiglia 24, Taggia 23, Pietra Ligure 22, Ospedaletti 17, Arenzano 14, Varazze 13.