Roberto Pizzorno è il nuovo coordinatore nazionale dei presidenti Regionali Libertas.

0
65

Roberto Pizzorno è il nuovo coordinatore nazionale dei presidenti Regionali Libertas. E’ stato eletto nel corso della Conferenza Nazionale dei Presidenti Regionali ottenendo 15 preferenze su 20 a disposizione. Una preferenza è andata a Santino Mineo (Calabria), tre le schede bianche. Un vero plebiscito. Ma chi è il nuovo presidente dei presidenti della Libertas che parteciperà alle riunioni in Consiglio Nazionale (senza diritto di voto) in rappresentanza dei presidenti regionali? Professione giornalista. E’ collaboratore del quotidiano La Stampa, ed è il direttore responsabile e fondatore dei quotidiani on line “L’Eco di Savona”, “L’Eco di Pavia” e L’Eco dello sport della provincia di Savona. Pizzorno riveste, con entusiasmo e dedizione, molti altri ruoli, soprattutto nell’ambito sportivo e del volontariato, con l’obiettivo di voler essere utile al prossimo, senza la pretesa di salvare il mondo, ma di renderlo migliore. Entrato in Libertas nel 2005 in qualità di commissario straordinario per la provincia di Savona. Successivamente è stato presidente Provinciale del Cp Savona, e dal 2010 ricopre la carica di presidente del Centro Regionale. E’ anche delegato provinciale del CONI di Savona, presidente provinciale Federazione Italiana Pallapugno di Savona, delegato Regionale Liguria Ansmes (Stelle al merito Sportivo) e presidente della Associazione Nazionale Amici dello Sport. Dal 2016 è Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana per meriti culturali e sportivi. Ha pubblicato quattro libri: “I Nostri campioni”, “Un pugno al pallone” e “Savona ed i suoi Campioni” e “I primi nostri 50 anni” un volume sulla sezione Unvs di Savona. Ha collaborato alla stesura e alla realizzazione di 6 libri di Carlo Colla, vice presidente del Centro Regionale Liguria tutti improntati sullo sport.Afferma Pizzorno: “ Ringrazio tutti per la fiducia accordata, e spero di non deludere le aspettative. Mi metto al servizio dei miei colleghi Regionali con l’intento di raggiungere i risultati prefissati. Chi opera, come noi, a livello territoriale, che vive giornalmente le criticità delle associazioni, può dare indicazioni al Consiglio Nazionale, ed io farò da tramite. Mi metto a completa disposizione di chi coltiverà, come me, obiettivi comuni che permettano alla Libertas di ricominciare a ricoprire un ruolo importante nel panorama degli Enti di Promozione Sportiva”. Continua Pizzorno:” Mi sono prefissato di coordinarmi con i presidenti regionali, seguendo sempre la linea indicata dal nostro presidente Andrea Pantano, con lo scopo di individuare strategie che abbiano valenza generale, per agevolare la crescita della Libertas sotto ogni aspetto. Dobbiamo rilanciare le Scuole Regionali di Formazione, incentivare le associazioni, con l’attività sportiva, lavorare tutti in direzione per incrementare il numero delle affiliazioni. Siamo una Aps, e quindi dovremo impegnarci al massimo per portare in Libertas le associazioni di promozione sociale, le organizzazioni di volontariato, che dovranno iscriversi al Runt. C’è molto lavoro da fare, ma sono convinto che con la grinta e determinazione di tutti faremo tornare la Libertas protagonista in tutti i territori”.