Il giusto verdetto

0
45

Come avevamo anticipato in un post di lunedì il Cengio si è  visto infliggere dal Giudice Sportivo lo 0-3 a tavolino dopo aver abbandonato il terreno di gioco durante la partita con il Plodio. La decisione di non proseguire la partita dopo che un loro giocatore era stato apostrofato con un insulto razzista. Ammesso, e noi non vogliamo entrare dentro la questione, che questo fosse accaduto la decisione di prendere provvedimenti spetta esclusivamente al direttore di gara che nel referto depositato ha dichiarato di non aver sentito nulla a proposito. Il verdetto va ritenuto giusto in quanto, in caso contrario, si rischiava di innescare un meccanismo pericoloso e anche in grado falsare i tornei. Detto questo preghiamo i direttori di gara di tenere le orecchie ben aperte per punire al massimo chi si rende protagonisti di insulti a sfondo razziale. E orecchie siano rivolte anche sulle tribune in modo da arrivare anche alla loro chiusura in caso di insulti o minacce.

Email olianno3@libero.it