Le strane regole del calcio

Preambolo necessario : questo post non vuole essere una scusante per la quasi certa eliminazione dai Mondiali della squadra azzurra che salterà il grande evento per la seconda volta consecutiva.  Questo post parte dal fatto che in nessun sport di squadra la vincente di un titolo continentale non sia ammessa, se non altro per prestigio, all’appuntamento più importante. Chi vince un Europeo non ha alcun privilegio sportivo, ne quello di essere automaticamente ammesso al campionato successivo, ne quello di poter partecipare ad un Mondiale. Guardiamo le squadre che faranno gli spareggi, alcune di queste rappresentano  una storia del calcio, ma la FIFA che combina? Aumenta il numero di squadre a favore ad esempio del continente africano i cui delegati rappresentano una potenza nell’esecutivo. E così ecco che magari vedremo lo Zambia o altre squadre che magari passeranno il primo turno per poi arrendersi negli ottavi. Il calcio scoppia perché non sa contenersi. A livello nazionale le grandi tv sono stufe di un torneo a 20 squadre e trasmettere partite di club seguiti da pochi intimi. A livello Coppe i primi turni sono un delirio con squadre che potrebbero giocarsela con le nostre compagini di C. Il calcio è  spettacolo e certi scempi di partite non sono più tollerabili. Detto questo, prepariamoci ad un altro digiuno mondiale, a meno di miracoli. Per rimanere davanti agli schermi e addormentarsi  vedendo Qatar -Svizzera o Etiopia-Cina

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: