Rari che beffa, ai rigori passa il Sabadell

0
31

Ci sono voluti i  rigori prima di emettere la sentenza su Rari-Sabadell che suona davvero beffarda per i savonesi. Davanti ad oltre 200 spettatori è andata in scena alla Zanelli la sfida di ritorno dei quarti di finale della Len Euro Cup. Quella di  andata si era conclusa 13-13 denotando un grande equilibrio. E che le due squadre fossero destinate ad un’altra partita punto a punto lo si è  capito fin dal primo quarto terminato 2-2 con realizzazioni biancorosse di Rizzo e Vuskovic. Il secondo parziale vede i ragazzi di casa chiudere con due lunghezze di vantaggio (6-4) con reti di Molina, Rocchi, Vuskovic e Fondelli. Ma nel terzo quarto il Sabadell si scatena portandosi in vantaggio 7-6 prima di essere raggiunto da un gol di Rocchi. L’ultimo parziale,  davvero spettacolare,  vede il Sabadell segnare con Calatrava e il successivo pareggio di Campopiano. Poi gli ospiti si portano sul 10-8 e per la Rari sembra la fine. Ma i biancorossi hanno sette vite come i gatti e segnano con Fondelli e Bruni. Si va ai rigori e l’equilibrio che non si è  mai spezzato nel doppio confronto sembra continuare come se fosse stato compiuto un rito magico. Poi però  dopo una serie infinita di rigori passa il Sabadell con la squadra, nella foto, che festeggia a centrovasca. Per la Rari tanti complimenti che servono a poco perché la corsa europea si ferma qui