Il mondo del calcio piange Gerd Muller

0
71

Il rigoglioso  albero che ha mietuto  i grandi campioni del calcio continua a perdere  rami preziosi, quelli che tutti ammirano sempre con stupore. Sperduti nei pascoli dei cieli Diego Armando Maradona  e Paolo Rossi oggi ci ha lasciati Gerd Muller, campionissimo o degli anni 70 e per il quale si coniò  la parola bomber. Un autentico  fuoriclasse  del quale, al contrario  dei miti di oggi, si hanno poche ma significative  immagini, come quello che lo ritraggono sul podio con la Nazionale  tedesca  nella conquista degli Europei 72 e dei Mondiali  74 dei quali fu grande protagonista.  Muller, per sfornare qualche cifra, ha segnato 68 reti in 62 partite giocate in Nazionale mentre nel Bayern ha collezionato oltre seicento presenze . Il calcio mondiale lo piange sapendo di aver perduto  una grande icona.