Si sta assistendo ad una vera e propria insurrezione delle società calcistiche contro il nuovo Dpcm governativo del 18/10, che blocca i campionati provinciali ma non quelli regionali e professionistici. Secondo i presidenti e i direttori sportivi delle società si tratta di “una regola discriminatoria”. Il Governo ha decretato, come ha detto il ministro dello sport Vincenzo Spadafora, che «proseguono ...