La Canottieri Sabazia vince il Trofeo Medaglia Presidente della Repubblica

0
236

Due giornate splendide, più estive che autunnali, hanno fatto da cornice alla 43esima edizione dell’ambito trofeo.

Oltre cinquanta volontari, soprattutto genitori, hanno organizzato la manifestazione in modo esemplare sia per i partecipanti che per i numerosi spettatori. Determinante l’assistenza in acqua, con oltre 10 imbarcazioni messe a disposizione da Assonautica, Lega Navale Italiana sezione di Savona, Guardia Marina e Yacht Club Savona, coadiuvati dal Gruppo Salvamento di Savona, mentre l’Associazione Marinai d’Italia ha messo a disposizione la propria sede all’interno della Torretta e la sezione savonese degli Alpini ha garantito la sicurezza a terra.

In ripresa dopo la parentesi Covid il numero dei  partecipanti, sia in  termini di atleti che di società: quattro i club stranieri provenienti dalla Repubblica Ceca, Ungheria, Austria e Sud Africa, sei le regioni d’Italia presenti con almeno un club.

Nel corso della prima giornata dedicata ai giovanissimi, hanno sfilato in Dragone le Donne in Rosa, un movimento mondiale nato per portare un messaggio di prevenzione, riabilitazione e incoraggiamento alle pazienti oncologiche, a cui la Sabazia ha voluto partecipare con la neonata squadra di casa, le “Sensa Sprescia” (trad. senza fretta). Sono saliti sul Dragone anche i ragazzi del Progetto “Adotta una scuola” appartenenti al Comprensorio delle Albisole e, in ultimo, assistiti dagli atleti della Sabazia,  hanno partecipato anche nove ragazzi appartenenti all’Associazione Down di Savona.

Rispetto alle gare di canoa velocità, la squadra della Canottieri Sabazia era tra le favorite in quanto padrona di casa, ma il risultato non era affatto scontato e fino alle ultime battute la classifica è rimasta incerta.

La Sabazia ha poi vinto grazie anche al settore Canadese, che ha fatto incetta di medaglie, soprattutto d’oro. Il risultato finale ha quindi visto in testa il team savonese, con 1369 punti, seguito dalla Multi S.E. di Budapest con 1035, che vince però la classifica femminile, terza la Canottieri Omegna 814, quarta l’Idroscalo Club di Milano e quinta la Canottieri Sanremo con 526 punti.

Il medagliere della Società di casa  al termine delle due giornate ammonta a ben 21 ori, 6 argenti e 4 bronzi, sulle 100 gare disputate in tutte le categorie.

Da segnalare il rientro di Alberto Regazzoni, pluri-campione Italiano e internazionale, che si aggiudica ben cinque ori. Presente anche Francesca Capodimonte, fresca di un titolo italiano, che si è aggiudicata tre ori nelle vesti della Marina Militare.

Al termine delle gare, un piccolo festeggiamento con un brindisi augurale per la prossima stagione: il 2024 sarà dedicato all’organizzazione di molti eventi futuri, tra cui i cento anni di fondazione nel 2025.