Ad Albenga uno 0 a 0 da derby “maschio” ma la testa è al rebus panchina

0
204

C’era tanta tensione attorno al derby savonese tra l’ Albenga dell’ex Fossati ed il Vado momentaneamente affidato al mister in seconda Fabrizio Grosso dopo il clamoroso divorzio consensuale avvenuto tra Mancini e i rossoblù. Le due compagini non si sfidavano in una gara di campionato dalla stagione 2018/2019, dove gli ingauni persero per 2 a 3 sotto il segno di Donaggio, autore della tripletta. L’ultima vittoria dell’Albenga risaliva invece a 2 anni prima, stagione 2017/2018, 1 a 0 con gol di Perlo. Entrambi i confronti sono avvenuti in Eccellenza. Inoltre, la squadra di Fossati alla ricerca dei primi 3 punti in Serie D, giocava per la prima volta davanti ai suoi tifosi all’Annibale Riva.  Un match così importante poteva essere la giusta occasione per allungare in classifica. Il sondaggio chiesto ai tifosi dava favoriti i giocatori del Vado con il 50% dei voti, il 33% invece l’Albenga mentre solo il 17% credeva nel pareggio. Come era da attendersi l’alta posta in palio ha portato al nulla di fatto anche se, va detto, il rammarico più grande va ai vadesi, che al 69° ha sprecato l’occasione più propizia grazie alla prodezza del portiere classe 2004 Facchetti che ha neutralizzato il penalty calciato da capitan Lo Bosco. Continua a faticare a far breccia fuori casa (secondo pari a reti bianche consecutivo) questo Vado ancora alla ricerca del gioco e del condottiero giusto. Presto rientrerà Edoardo Capra, un vero simbolo per questa squadra, ma le prestazioni di Donaggio e Costantino nel frattempo non convincono. Il 3-5-2 a tutt’oggi adottato può starci ma gli interpreti devono cambiare marcia. La curiosità ora si sposta alla scelta dell’allenatore. Diversi i “profili” esaminati tra cui quelli di Riolfo, Nappi, Andreoli, tanto per fare alcuni nomi. 

 Ecco le formazioni ufficiali:

Albenga: 22 Facchetti, 5 Mukaj, 9 Barranco, 10 Esposito, 23 Venneri, 28 Tesio, 29 Likaxhiu, 31 Policano, 37 Masetti, 48 Berretta, 55 Nesci. A disposizione di mister Fossati ci sono: 1 Bisazza, 3 De Benedetti, 8 Castiglione, 14 Mariani, 19 Bonanni, 24 Di Stefano, 77 Anselmo, 80 Quintero, SN Nacci.

Vado: 22 Fresia, 2 Codutti, 5 Mikhaylovskiv, 8 Dodaro, 9 Lo Bosco, 10 Donaggio, 13 Capone, 20 Fatnassi, 25 Peretti, 26 Valagussa, 28 Spanu. A disposizione di mister Grossi ci sono: 1 Romano, 4 Cannistrà, 6 Cenci, 7 Capra, 11 Costantino, 15 Szyszka, 19 Mele, 21 Casazza, 30 Pera.

Terna arbitrale dell’incontro: Giacomo Rossini della sezione di Torino coadiuvato da Alessio Mulassano della sezione di Cuneo e Fabrizio Perri della sezione di Lamezia Terme.