La seconda edizione del Torneo InterForze Libertas 2023 va alla Provincia di Savona

0
269
Cairo Montenotte. Ben organizzato, fortissimamente voluto dal comando ospitante e meritoriamente giocato dai protagonisti, si è svolto sabato 17 giugno a partire dalle 14.30 all’interno della Scuola Penitenziaria di Cairo Montenotte il secondo Torneo InterForze Libertas cat. Over 18 valido anche come 3° Memorial “Angelo (Meme) Novaro”, un grande uomo ed un compianto vero sportivo con una grande passione per il calcio, disciplina che lo vedeva sempre distinguersi quale inesauribile mediano settepolmoni, nell’occasione rappresentato a livello familiare dalla figlia Leonora brillante agente della Polizia Locale. Nell’incantevole cornice dell’impianto “Andrea Schivo” è stato disegnato con cura sul campo a 11 (perfettamente rasato) un perfetto campetto a 6 in cui ha avuto luogo un quadrangolare all’italiana (da 10 minuti per tempo) di buon livello tecnico che ha visto sfidarsi i biancoblù padroni di casa guidati dal comandante Andrea Tonellotto con i granata della Polizia di Stato, i giallo verdi della Rapp.va Guardia di Finanza ed infine con i biancorossi rappresentanti le Amministrazioni di Savona. Incontri molto bilanciati e disputati con il massimo impegno al cospetto di una nutrita tifoseria (in prevalenza di parte). Alla fine nonostante la stanchezza per la calura estiva e per causa di un pochino di ruggine da sgrossare (anche se le squadre si sono fatte trovare pronte per l’appuntamento), tanta soddisfazione per aver portato a termine un evento dall’alto valore simbolico. Nella semplice ma emozionante cerimonia di premiazione condotta dal dott. Felicino Vaniglia (resp.le reg.le Libertas sez.calcio amatoriale e giovanile) che ha portato il saluto del Presidente Regionale cav.Roberto Pizzorno sono risultate toccanti le parole del padre cappellano Don Lorenzo Mozzone uno dei più agguerriti e convinti artefici della manifestazione che ha invitato i presenti ad una sentita preghiera di commemorazione. E’ toccato poi al comandante Tonellotto fare gli onori di casa a nome del Direttore Generale di Brigata Vito e rinnovare la disponibilità ad accogliere iniziative di questo genere : “Lo Sport è da sempre uno strumento universale per unire, universale come universali sono i valori che rappresenta, quali la correttezza ed il rispetto delle regole. Quest’anno siamo saliti da 3 a 4 compagini e senza il forfait giustificato di due corpi saremmo giunti a sei. Il nostro obiettivo in collaborazione con la Libertas è quello di arrivare ad 8 giocando mattina e pomeriggio con l’intermezzo di un pranzo conviviale.”. E’ stato poi il turno della commossa ma raggiante Leonora Novaro :” Il Memorial dedicato a mio padre, è nato proprio con questa finalità, unire il rapporto umano ai temi sociali e morali, risvegliare il senso civico, i valori fondamentali della vita; sensibilizzare attraverso lo Sport e dare rilievo a chi si sia distinto in tali azioni (Istituzioni, Forze dell’Ordine, Associazioni, Società) a favore dei cittadini. Era un uomo generoso e lo dimostrava in campo e fuori. Oggi sarà senz’altro felice da lassù, innamorato del calcio come era”.
Via poi con i premi a partire dalla Provincia vincitrice grazie allo scontro diretto favorevole sugli agguerriti “ragazzi” della Polizia Penitenziaria. Stesso discorso per la Guardia di Finanza terza a scapito della Polizia di Stato.Premi speciali sono andati all’agente del Nucleo Operativo di Polizia Amministrativa Commerciale di Savona Leonora Novaro che ha provveduto a devolvere un contributo per l’allestimento della manifestazione, al dinamico jolly Ivano Menghi, al capocannoniere Manuel Siri, al miglior portiere Davide Rignanese ed infine al miglior giocatore : l’ispettore Giuseppe Veneziano (48 anni ben portati), una vera colonna.Un ringraziamento infine va alla Cairese per il supporto dato e a tutti coloro che hanno dato il loro contributo alla buona riuscita della kermesse. Riassumendo:  tanti gol (alcuni spettacolari), sorrisi, divertimento, fatica, sano agonismo tra scivolate, tiri e parate. Una festa dello Sport, una vittoria dello stare insieme in amicizia, in vero stile Libertas!