A Boissano Atletica Arcobaleno ok ai Campionati Regionali Individuali Assoluti

0
125

Una due giorni nel vento quella vissuta in quel di Boissano per l’effettuazione dei Campionati Regionali Individuali Assoluti, fortemente disturbati dalle condizioni meteo che hanno condizionato non poco le gare di corsa ed i salti. Organizzazione curata da Comitato Regionale Ligre Fidal, Atletica Arcobaleno Savona e Atletica Run Finale Ligure. Patrocinio e supporto all’evento dai Comuni sottoscrittori dell’accordo di gestione dell’impianto e dalla Fondazione Agostino De Mari Savona. Andiamo ad evidenziare i protagonisti in maggiore evidenza in campo maschile. Bene gli ostacolisti Riccardo Berrino (CUS Genova, primo sui 400 ostacoli in 52.28) e Oliver Mulas (Maurina Oliocarli, 1° nei 110 ostacoli juniores con il crono di 14.58 realizzato nonostante un forte vento contrario di – 3.2). Davide Costa (CUS Genova) ha realizzato un miglior lancio di 66.42 nel martello mentre Giordano Musso (CUS Genova) si è aggiudicato il peso con m. 15.92. Ampio margine per Emanuele Ferrari (Trionfo Ligure) sui 5.000 metri, con gara conclusa in 15.41.87. Titoli liguri targati “Arcobaleno” per un brillante Luca Biancardi (impostosi con una azione fluida sui 200, crono già molto valido di 21.77 nonostante un vento contrario di 2,9 m/s), Nicolò Saettone (vittorioso sia nell’asta, con il nuovo personale di m. 4,10, che nel triplo con m. 12.56) Denis Canepa (giavellotto a 67,40) e Gioele Buzzanca (disco a 51,37). In campo femminile ennesima buona gara per Ilaria Marasso (CUS Genova) che si è aggiudicata il martello con un miglior lancio di 52.71. Poi segnaliamo le doppiette di Giuditta Ponsicchi (Alba Docilia) prima su 200 (25.37, vento – 1.3) e 400 (56.72 il crono) e della mezzofondista Emma Cavallari (Trionfo Ligure) vittoriosa su 1.500 (4.43.59) e 5.000 (17.35.50 in solitaria). Bene anche Martina Stranieri (Alba Docilia) vittoriosa sui 400 ostacoli in 1.01.59, Nicole Crescente (Maurina Oliocarli Imperia) prima nel lungo con m. 5.42 e Sofia Intili (Cus Genova) leader del giavellotto con m. 36.37. Vittorie siglate dalle portacolori Arcobaleno sugli 800 (con una grintosissima Alessia Laura, 2.19.57 al termine di una gara letteralmente dominata) e nella 5 km di Marcia (con Veronica Parodi in crescita ed al nuovo personale di 28.14.48. Per quanto attiene la società di casa (Arcobaleno), andiamo quindi ad integrare con il riepilogo dei piazzamenti da podio conquistati in questa occasione:

Uomini:

Mirko Morando è bronzo sui 200 con 22.75 (vento – 2.9) e sui 400 (52.02).

Bronzo anche per Andrea Lanfranconi sui 1500 corsi in 4.19.42.

Molto bene sui 400 ostacoli sia Francesco Rebagliati (2° in 54.84) che Damiano Di Crescenzo (lo junior è buon terzo in 55.50).

Infrange la barriera dei 6 metri nel lungo lo junior ovadese Flavio Perelli e porta a casa il bronzo con m. 6.13.

Gioele Buzzanca abbina al successo nel disco l’argento del peso (in questa gara attrezzo a m. 13,31).

Jacopo Ravera è secondo nel martello con m. 29.84.

Nel giavellotto podio tutto Arcobaleno: alle spalle di Denis Canepa finiscono infatti Leonardo Musso (miglior lancio a 39.87) e Nicholas Carrai (la sua miglior misura è di 39.82).

Vittoria (con secondo cambio molto tribolato) per la 4×100 con un quartetto inedito: Andrea Innocenti, Gabriele Quattropani, Gabriele Perotto e Federico Vaccari chiudono in 50.40.

Secondo posto per la 4×400 (con Gabriele Perotto-Alessio Zunino-Flavio Perelli-Mirko Morando) all’arrivo in 3.48.13.

 

E arriviamo alle donne Arcobaleno da podio:

Si migliora sino a 44.22 Ilaria Cavanna nel martello, per la felicità di coach Senelli, e conquista un bell’argento nel martello. Argento anche per Elisa Moro sui 100 (13.21 con vento – 2.4), per Annaluna Pittella sui 200 (vento a – 1.3). Sempre argento anche per Asia Zunino sugli 800 (2.31.67), Elisa Sacco nel triplo (10.73 la miglior misura) e Michela Brugnera nel peso (7.75).

Bronzo a Camilla De Francesco nel peso (7.65) ed Elena Mordeglia nel disco (29.81