Il Bologna è Campione d’Italia Under 17. Battuta l’Inter per 3-2 nella finale del Del Duca

0
31

I rossoblu ribaltano nel finale il doppio svantaggio maturato nel primo tempo e conquistano il titolo di categoria.  Il Bologna è campione d’Italia Under 17 Serie A e B per la stagione sportiva 2021/2022. Nella finale disputata presso lo Stadio Del Duca di Ascoli, la formazione rossoblu, dopo aver superato il Milan in semifinale, si impone 3-2 sull’Inter nella sfida marchigiana e si aggiudica lo scudetto di categoria.
Prorompente l’avvio dei nerazzurri, che prendono subito in mano la gara e al 6’ sono già in vantaggio grazie a Berenbruch, che trova la conclusione vincente dopo una ribattuta della difesa sul tiro di Esposito. Trascorrono appena 5 minuti e il numero 7 dell’Inter raddoppia: cross dalla destra di Quieto e sinistro indisturbato da pochi passi alle spalle di un incolpevole Gasperini. Con la tranquillità del 2-0, i nerazzurri proseguono seguendo il medesimo spartito dell’abbrivio con cui hanno approcciato la partita senza incorrere in rischi eccessivi o prestarsi a un tangibile tentativo di reazione da parte del Bologna fino al termine del primo tempo. Ripresa dai ritmi decisamente più bassi, con l’Inter meno dominante rispetto ai primi 45 minuti di gioco e il Bologna più propositivo ma in perenne contrasto con l’organizzazione difensiva nerazzurra. La spinta rossoblu si traduce in un paio di mischie in area avversaria che non recano particolari ansie a Calligaris e un sussulto da fuori di Hodzic al 19’, ben parato dal numero 1 interista, mentre i meneghini lasciano sempre una traccia di pericolosità quando si manifestano nei pressi dell’area felsinea. Dopo il palo di Ciuffo che sulla respinta di Gasperini sfiora il 3-0 di testa a porta sguarnita, la gara si riaccende d’improvviso al 31’ grazie a Ravaglioli. L’11 rossoblu, già decisivo nella semifinale contro il Milan, sfugge al diretto avversario sulla destra, entra in area, si procura un rigore e dal dischetto, con calma serafica, spiazza Calligaris, regalando ai suoi il gettone di un possibile sforzo finale. L’intraprendenza lanciata da Ravaglioli viene raccolta appieno da Menegazzo che in 4 minuti porta in cielo i rossoblu. Il mediano emiliano, al 39’ sfrutta la prima vera incertezza della retroguardia nerazzurra e capitalizza un cross di Diop dalla destra e al 43’ si libera al limite dell’area e con un gran destro a incrociare porta il risultato sul 3-2 e il titolo a Bologna.

INTERNAZIONALE-BOLOGNA 2-3
Marcatori: 6’ e 11’ pt Berenbruch (Inter), 31’ st Ravaglioli (Bologna), 39’ e 43’ st Menegazzo (Bologna)

INTER: Calligaris, Aidoo (Miconi), Motta (Castegnaro), Stankovic, Stante (Tamiozzo), Guercio, Berenbruch (Bovo), Di Maggio (Ciuffo), Esposito, Quieto (Martins), Ricordi (Liserani). A disp. Bonarie, Mioni, Castegnaro, Stabile, Bovo, Liserani, Ciuffo, Tamiozzo, Martins. All. Polenghi

BOLOGNA: Gasperini, De Marco (Goffredi), Baroncioni, Menegazzo, Diop, Crociati, Ferrante (Hodzic), Rosetti (Paterlini), Ebone (Torino), Bernacci (Cesari), Ravaglioli, A disp. Francini, Goffredi, Paterlini, Hodzic, Bellini, Torino, Belleello, Cesari, Andresson. All. Biavati

Ammoniti: Crociati (Bologna)

Arbitro: Drigo
Assistenti: Bosco e D’Ettore
Quarto Uomo: Grieco