La flotta dei J70 nella Baia del Sole

0
84

Oltre quaranta gli iscritti tra cui numerosi big locali e stranieri. Alassio ritrova Alessandro Zampori, Pietro Sibello, Diego Negri e una delle classi più performanti nel panorama velico dei monotipi. E’ sicuramente uno degli eventi più attesi e una delle classi più partecipate e competitive.

In queste ora stanno calando in mare gli ultimi degli oltre 40 J70 che da domani e fino a domenica si daranno battaglia sulle acque della Baia del Sole per la conquista della J70 Cup.

Si tratta della seconda di quattro tappe che vede impegnata la flotta su tutto territorio nazionale: Punta Ala, Alassio, Rimini per finire a Riva del Garda.

Grazie alla sinergia tra Cnam Alassio, Marina di Alassio e Assessorato allo Sport del Comune di Alassio il calendario della Città del Muretto si è arricchito di questo evento prestigioso.

“Le prime barche sono arrivate già in settimana – commentano dal Cnam Alassio – e hanno iniziato a famigliarizzare con le correnti della Baia. Domani alle 11 davanti alla sede del Cnam sarà previsto lo skipper briefing per la comunicazione delle regole di regata e del tipo di percorso sul quale si confronteranno gli equipaggi. Alle 13, compatibilmente con le condizioni meteo marine, il primo segnale di partenza”.

“E’ una classe che abbiamo accolto con particolare gioia – prosegue il presidente del Cnam, Carlo Canepa – anche perché annovera numerosi atleti del Cnam. Alessandro Zampori, su Das Sailing Team di cui è armatore e timoniere, portacolori alassino insieme al suo equipaggio – Andrea Felci, Branko Brcin e Flavio Grassi – già campione nazionale della classe, ma non è l’unico”.

Ritroveremo anche Pietro Sibello, a bordo di Notaro Team  di Luca Domenici, con Elena Paolucci, Michele Mennuti e Lorenzo Bressani. Gioca in casa anche Diego Negri su Inner Circle di Giuseppe Di Stefano e con Giorgio Tortarolo e Davide Bortoletti.

I nomi noti agli appassionati della vela sono numerosi, già conosciuti ai vertici delle classifiche in altre classi, sempre performanti.

Molti anche gli equipaggi stranieri provenienti da Svezia, Spagna, Svizzera, Portogallo, Olanda, Francia, Monaco…

“Sarà sicuramente un piacere assistere alle regate, anche da terra – annuncia Roberta Zucchinetti, Presidente del Consiglio con delega allo Sport – quaranta barche con le vele spiegate saranno un colpo d’occhio unico dalla spiaggia e dalla collina. Il livello dei partecipanti è elevatissimo e la classe è una delle più strutturate del panorama velico dei monotipi. Un onore e un piacere averli ad Alassio”.