La promessa di Lele

0
71

Quando lo osservavo prima dagli studi di Sky e poi, da ottobre, su quelli di Rai2 mi domandavo perché Lele Adani continuasse a tenere quella barba folta, curatissima per carità,  ma che ingannava molto sui suoi anni. Pensavo che volesse mantenere questo look per distinguersi dagli altri commentatori tecnici, lui una spanna sopra gli altri per competenza, conoscenza della materia, grande personalità.  Però,  quando capitava di parlarne con gli amici, veniva fuori quel viso dominato dalla barba e che forse celava qualche segreto.

Lele, domenica mattina, in una festività resa triste dalle poche partite, ha rotto il silenzio con un tweet da brividi e che aumenta il rispetto verso quest’uomo di altri tempi. Un tweet,  difficile da spiegare  senza essere circondati dalle lacrime, dove Lele dice di essersi tagliato la barba dieci anni dopo la promessa fatta alla adorata madre sul letto di morte. Fu lei, in quel 2 gennaio 2012, ad accarezzare il volto di Lele più volte, prima che il grande sonno l’accogliesse tra le sue braccia.  E lui le promise che per dieci anni nessuna donna avrebbe avuto l’autorizzazione di sfiorare il suo viso. E così è stato senza che in tutto questo periodo nessuno sapesse, intuisse. Ora a noi che ogni domenica ti ascoltiamo sappiamo che quando ti guarderemo sarà impossibile non ricordare quella promessa. Che, per chi ti ha seguito nella tua lunga carriera diventa un altro splendido punto a tuo favore.

Nella foto Lele Adani ancora con la barba

Email olianno3@libero.it

370.37.28.623